TUTTO FINITO – Galliani: il fu condor del Milan d’oro. AAA Cercasi nuovo DS!

TUTTO FINITO – Galliani: il fu condor del Milan d’oro. AAA Cercasi nuovo DS!

Si chiudono le porte all’Ata Hotel Executive. C’è sicuramente l’ad rossonero tra i più cupi di questa ultima giornata, che non ha regalato la sorpresa così tanto attesa dai tifosi milanisti.

galliani condor finito

TUTTO FINITO – Porta chiusa. Cellulari spenti o scarichi. Volti distesi dalla fatica e allo stesso tempo contratti da quello che di più si poteva fare. Addetti ai lavori, dirigenti, procuratori, giornalisti. Nemici fino a pochi minuti prima, ora tutti riuniti in un clima conviviale intorno ad un cocktail, ad un bicchiere d’acqua e, per i più affamati, ad una bella pizza (margherita, capricciosa…fate un po’ voi). Chi sicuramente non brinderà o non farà i consueti salti di gioia sarà Adriano Galliani, il re per eccellenza dell’ultimo giorno di mercato. Un sovrano senza trono, senza corona e senza scettro.

FU CONDOR – “Ei fu. Siccome immobile, dato il mortal sospiro, stette la spoglia immemore orba di tanto spiro”. Non la pensò sicuramente per Galliani, sia per il misto tra crudezza e sacralità delle parole sia per i logici motivi temporali, ma forse è stato proprio un milanese doc come Manzoni a dipingere con estrema sintesi e razionalità la situazione in cui si trova ora l’ad rossonero. Ormai i giorni del condor, quelli degli Ibrahimovic, dei Robinho, degli elicotteri e delle promesse scudetto, sono soltanto un’istantanea ingiallita da conservare nella ricca sala trofei rossonera. Il popolo milanista ha già fatto sentire la sua voce su internet e allo stadio, offrendo per molti minuti il silenzio più rumoroso della storia del Diavolo. La tregua con Barbara Berlusconi, sancita a colpi di sorrisi stirati e strette di mano fredde, potrebbe così giungere alla conclusione in favore della figliola prodiga, scalpitante e vogliosa di ‘rottamare’ uno dei fedelissimi di papà Silvio. Problemi di buonuscita ovviamente – Galliani chiede molto, altro che Ibra! – ma resta concreta la sensazione che in Via Aldo Rossi potrebbe succedere qualcosa di inatteso. Troppe trattative condotte grazie ai soliti buoni rapporti storici, concluse più per ricambiare favori che per vera necessita tecnico tattica. Occorre una nuova figura che possa ridare slancio e freschezza al mercato, un nome di livello su cui il Milan possa poggiare le basi per un futuro radioso, vista inoltre la svolta ai piani alti della società.

MERCATO – I soldi, anomalia vedendo gli ultimi ani di mercato rossonero, ci sono stati e, in parte, sono stati anche investiti bene. Buoni gli acquisti di Bacca e di Adriano, giusto l’investimento per Romagnoli, azzardato quello su Bertolacci. In mezzo le cessioni illustri di El Shaarawy e Mastour – amatissimo dal tifo rossonero – con un Balotelli ritornato tra l’indifferenza della piazza, che si aspettava Ibra e che sognava un ‘capodanno’ di fine agosto con il botto Witsel. Affari con i soliti canali preferenziali – Preziosi, Raiola, Sabatini – e l’impressione che lo smalto e la brillantezza dei tempi d’oro siano ormai andati perduti. Che sia arrivata veramente ai titoli di coda la leggenda del condor?

_____________________________________________________________________________

Resta collegato tutto il giorno con IlMilanista.it. Sotto ogni articolo, a partire da metà mattinata, troverai il video della Rassegna Stampa. Leggi tutti i quotidiani in chiave rossonera con un semplice clic. IlMilanista.it ti aspetta inoltre con la sua diretta live, le voci del pre e post partita e il commento in occasione di ogni gara ufficiale e amichevole del nostro Milan. Accendi la tua passione rossonera.

_____________________________________________________________________________

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy