SOFFERENZA – Dalle ceneri riemerge il Diavolo. Bacca e Jack, gli assi nel mazzo di Sinisa

SOFFERENZA – Dalle ceneri riemerge il Diavolo. Bacca e Jack, gli assi nel mazzo di Sinisa

Dalla sofferenza sboccia l’orgoglio del Diavolo. Bacca, Bonaventura, Calabria, la BBC che fa sognare il popolo rossonero che festeggia tre punti d’oro

SOFFERENZA – Altri tre sudatissimi punti, questo è l’importante. Lo aveva detto Montolivo nella conferenza di ieri: “I complimenti non ti fanno scalare la classifica”. La sofferenza però sì. Lo hanno scoperto i rossoneri, sbadati a farsi raggiungere per ben due volte dopo essere stati in controllo del match; lo sapeva Mihajlovic, che fino al triplice fischio non è sicuro neanche della cravatta che indossa. Il Milan soffre, effettivamente troppo, perchè i valori in campo sono chiari sin da subito, dall’esternaccio di Bacca che mette in chiaro – così sembrava – quale sarebbe stato il canovaccio della partita.

DISATTENZIONE – La squadra di Sinisa non riesce a dare continuità alla manovra, preoccupandosi più di tenere il pallone che di chiudere il risultato, al netto di un Palermo accorto ma non rinunciatario, che sornione attende la disattenzione dei padroni di casa e punge come il più velenoso degli insetti alla prima occasione utile. La stilettata doppia la firma lo svedese Hiljemark, nuovo volto della Serie A, che sfrutta le disattenzioni di un De Sciglio tornato improvvisamente quello dello scorso anno. Il Milan Penelope fa e disfa la tela della partita, prendendosi lunghe pause e facendo imbufalire la panchina intera.

LUCIDITA’ – Nella voglia di fare mista a confusione splende la classe di un ritrovato Montolivo, l’energia straripante di Kucka e l’efficacia di Jack Bonaventura, che prima offre a Bacca l’assist dell’1 a 0, poi pesca l’asso dal mazzo e con una parabola fantastica riporta il Diavolo in vantaggio. Il boato di San Siro è da pelle d’oca – come la fase difensiva rossonera d’altronde! – e l’impressione è che nel marasma generale piano piano stia uscendo fuori dall’uovo la creatura che Mihajlovic ha in mente. E se il centrocampo gira il resto della sinfonia vien da sé; l’ex Gila prova a far suonare il vendicativo violino, ma dall’altra parte Bacca tuona con un uno-due che avrebbe mandato al tappeto anche il più resistente boxeur. La serata di sofferenza vede sbocciare il talento di Calabria, spavaldo e fiero del numero 96 che porta con tutta la leggerezza della sua gioventù sulla schiena. Il cartello ‘work in progress’ campeggerà ancora per un po’, ma il capocantiere Miha deve essere soddisfatto. Sì, la sua creatura sta nascendo.

_______________________________________________________________________

Resta collegato tutto il giorno con IlMilanista.it. Sotto ogni articolo, a partire da metà mattinata, troverai il video della Rassegna Stampa. Leggi tutti i quotidiani in chiave rossonera con un semplice clic. IlMilanista.it ti aspetta inoltre con la sua diretta live, le voci del pre e post partita e il commento in occasione di ogni gara ufficiale e amichevole del nostro Milan. Accendi la tua passione rossonera.
_______________________________________________________________________

banner ilmilanista

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy