SCAMBIO – Pazza Milano: Cerci-Guarin, si può!

SCAMBIO – Pazza Milano: Cerci-Guarin, si può!

MILANO – Avversarie sul campo, ma anche fuori, le due cugine di Milano hanno però sempre stretto un asse solido e forte quando si parlava di mercato. Gli affari Seedorf, Pirlo, Pazzini o Cassano, sono soltanto alcuni dei nomi che sono orbitati prima da una parte del naviglio, per poi…

MILANO – Avversarie sul campo, ma anche fuori, le due cugine di Milano hanno però sempre stretto un asse solido e forte quando si parlava di mercato. Gli affari Seedorf, Pirlo, Pazzini o Cassano, sono soltanto alcuni dei nomi che sono orbitati prima da una parte del naviglio, per poi sbarcare dall’altra, senza mai provocare grande malcontento della piazza.

IDEA – Ultima delle suggestioni in questo senso è quella avvalorata dal team di Sky Sport, che già nella giornata di ieri ha lasciato intendere come le due società sarebbero disposte a incontrarsi per progettare lo scambio Cerci-Guarin.

FREDY – Il colombiano, con un piede e mezzo fuori da Appiano già nell’inverno di due anni fa, è uscito rigenerato dagli ultimi mesi di cura Mancini e, nonostante il suo eclettismo tattico, Mihajlovic potrebbe riuscire a ingabbiare la sua grinta e la sua forza fisica all’interno dello scacchiere rossonero. Per il pubblico nerazzurro il ‘Guaro’ è uno dei punti fermi, ma una contropartita utile potrebbe far cambiare idea ai tifosi interisti.

ALESSIO – Al contrario di Guarin, gli ultimi sei mesi a Milano sono stati una sorta di continuazione del calvario tecnico che da settembre 2014 sta affliggendo l’esterno ex Torino. Poco spazio con Inzaghi, ma la stima di Sinisa rimane invariata: troppo preziosa la sua duttilità tattica, tanto che la scorsa settimana si era parlato anche di incedibilità del giocatore. Nel mercato però tutto può succedere, soprattutto se le protagoniste in questione sono Inter e Milan.

Il Milanista

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy