DOMANDA – Ma quindi a Galliani lo avevano detto?

DOMANDA – Ma quindi a Galliani lo avevano detto?

Primo gol, nessuna emozione. Seconda rete, faccia triste. Ripresa con lampi e tuoni, ma nulla. La domanda qui sopra ce la siamo posta un po’ tutti, alla luce dell’espressione monocorde in tribuna dell’ad rossonero.

domanda-galliani-milan

DOMANDA – Lo stadio ha sempre il suo fascino, soprattutto quando è nuovo e scintillante come quello del Friuli, vera e propria oasi nel deserto della fatiscenza impiantistica italica, nonostante una curva ospiti ancora da costruire. Il calore degli spalti, le emozioni dell’ambientale, l’adrenalina trasmessa dai vicini di seggiolino. Tutti aspetti che i ‘tifosi da divano’ non potranno mai capire. La freddezza della matrigna pay-tv è però bilanciata dalla numerosa quantità di spunti e chicche che sa offrire, grazie a telecamere disseminate praticamente dappertutto. Proprio una di queste si è divertita a inquadrare più volte Adriano Galliani, sorprendentemente contrito e corrucciato in tribuna, nonostante nel primo tempo il Milan stesse offrendo probabilmente la migliore prestazione da due anni a questa parte. La domanda, l’ad ci perdonerà, è sorta spontanea: alla luce del secondo tempo, ma quindi a Galliani lo avevano detto?

MB45 – Gli avevano detto che, alla prima di titolare, Mario Balotelli non solo avrebbe inciso positivamente con una giocata delle sue – punizione pennellata all’incrocio dei pali, ma che si sarebbe portato sulle spalle la squadra sgomitando con i difensori bianconeri senza cadere nelle provocazioni che Domizzi & Co. non gli hanno di certo risparmiato. Il calcetto bonario di Sinisa, il pollice insù come segno di riconoscenza, il sorriso, il più bello, dopo il gol all’indirizzo di un De Jong scatenato per la rete del redivivo compagno. Il pubblico lo punzecchia, ma Mario risponde non più con le parole o con le occhiate simbolo della sua gioventù calcistica, ma con giocate concrete in mezzo al campo, decisiva soprattutto nella ripresa. Ma Galliani evidentemente sapeva già tutto.

REMEMERING INSTANBUL – Crediamo che gli abbiano detto, proprio per la sua impassibilità al 3 a 0, che l’Udinese avrebbe straripato nella ripresa come un fiume, punendo negli spazi la disattenta e forse appagata difesa rossonera. Il reparto arretrato continua a non convincere, perchè il centrocampo dai piedi buoni offre davvero poca copertura a Romagnoli, predicatore nel deserto e ammirevole nel rintuzzare in ogni occasione le folate offensive dei friulani. Badu prima e Zapata poi fanno piombare il Diavolo nelle viscere dell’inferno, perché da quella difficilissima notte di Instanbul il 3 a 0 nel primo tempo non è mai un risultato sicuro per i tifosi rossoneri. L’imprecisione degli uomini di Colantuono e un Diego Lopez in versione mondiale salvano la faccia e la panchina di Sinisa. Un mix di sensazioni che ha rapito il pubblico, fatto impazzire la gente da casa ed esaltato i commentatori di tutto il mondo. Ma Galliani evidentemente sapeva già tutto.

PUNTI – Sofferenza, felicità, paura, sollievo. Il turbinio di emozioni affrontate dagli undici di Mihajlovic è stato incredibile, a dimostrazione che lo spirito del serbo sta penetrando, cosa differente per i suoi dettami tattici, mal digeriti dal Diavolo specialmente in determinati reparti. L’Udinese è stato avversario tosto e coriaceo e come da tradizione ha venduto cara la pelle, incappando però nella quarta sconfitta consecutiva che sa di maledizione per aver osato battere a domicilio la Juve nella prima giornata di campionato. Al Friuli si è scritta una pagina importante di questo campionato, soprattutto per il Milan, consapevole ora di avere punti e testa per poter puntare davvero alle zone importanti della classifica. I giocatori, lo staff, il tecnico, lo sanno tutti. Tranne Adriano, che lo immaginiamo negli spogliatoi con la stessa faccia del primo tempo. La domanda allora si ripropone: ma quindi, di questo incredibile Udinese-Milan, a Galliani lo avevano già detto?

_______________________________________________________________________

Resta collegato tutto il giorno con IlMilanista.it. Sotto ogni articolo, a partire da metà mattinata, troverai il video della Rassegna Stampa. Leggi tutti i quotidiani in chiave rossonera con un semplice clic. IlMilanista.it ti aspetta inoltre con la sua diretta live, le voci del pre e post partita e il commento in occasione di ogni gara ufficiale e amichevole del nostro Milan. Accendi la tua passione rossonera.
_______________________________________________________________________

banner ilmilanista

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy