BIG MAC – Ecco il pericolo pubblico numero uno

BIG MAC – Ecco il pericolo pubblico numero uno

Massimo Maccarone pronto alla sfida contro la squadra che lo ha cresciuto. L’ex attaccante di Siena e Middlesbrough ha nel Milan uno dei suoi bersagli preferiti con 5 gol contro i rossoneri, di cui si ricorda la doppietta del 2007 con il Siena

big mac contro il milan

BIG MAC – Partita ideale per rilanciarsi davanti al proprio pubblico quella di stasera che andrà in scena a San Siro e che vedrà il Milan confrontarsi con un Empoli ancora alla ricerca della corrente giusta dopo l’abbandono del ‘capitano’ Sarri. Giampaolo ha sul groppone l’eredità pesante del tecnico che ha stupito tutto il calcio italiano, guadagnandosi la chiamata di una big importante come il Napoli. Un altro Big, invece, guiderà l’attacco toscano nell’ennesima sfida contro il Diavolo, che gli evoca sì molte delusioni, ma anche qualche bel ricordo.

PERICOLO – Artefice del pareggio dello scorso febbraio al Meazza, quando una sua incornata imperiosa regalò un punticino all’Empoli, Massimo Maccarone scenderà in campo con la fascia da capitano e con la voglia di incrementare lo score contro il Milan, uno dei suoi bersagli preferiti. Sono stati infatti 5 le reti al Diavolo da parte di Big Mac che, nonostante i tanti anni tra le giovanili rossonere, non ha mai lesinato gol e giocate spettacolari al pubblico di San Siro. La più bella, però, contro l’ha giocata forse quando indossava la maglia del Siena, nella stagione 2006/2007: al Franchi arriva il Milan dei Nesta, dei Pirlo, dei Kakà, una corazzata guidata da Carletto Ancelotti. Il match termina 4 a 3 per gli ospiti e le speranze dei toscani vengono tenute vive grazie alla doppietta di Maccarone, in quell’occasione imprendibile dalla retroguardia milanista. Stasera ci riproverà, con un po’ di esplosività in meno – 35 primavere per lui – ma con l’esperienza del giocatore navigato. Il pubblico del Meazza è avvisato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy