BALOTELLI – La risposta: “Grazie Marco, tiferò per voi”

BALOTELLI – La risposta: “Grazie Marco, tiferò per voi”

RISPOSTA – Non si è fatta aspettare troppo la risposta di Mario Balotelli all’appello dei Marco Amelia. Super Mario è intervenuto tramite Facebook sulla questione, ringraziando sinceramente il compagno per l’interessamento: “A Milano nel Milan per 2 anni abbiamo avuto un grande rapporto di stima, amicizia e rispetto. Visto che…

RISPOSTA – Non si è fatta aspettare troppo la risposta di Mario Balotelli all’appello dei Marco Amelia. Super Mario è intervenuto tramite Facebook sulla questione, ringraziando sinceramente il compagno per l’interessamento: “A Milano nel Milan per 2 anni abbiamo avuto un grande rapporto di stima, amicizia e rispetto. Visto che sei il presidente della Lupa Castelli club di Lega Pro, TI RINGRAZIO PER L’INVITO di venire a giocare con voi per 6 mesi, ma NON POSSO ACCETTARE questa sfida per tanti motivi e fattori che conosci bene, senza nulla togliere alla tua società e ai tuoi colori. VI dico grazie, vi seguirò e tiferò per voi”.

AMELIA – Simpatico siparietto andato in scena nella serata di ieri a Sky Sport, dove ‘è intervenuto Marco Amelia, presidente onorario della Lupa Castelli, squadra che milita nella Lega Pro. Dopo una breve chiacchierata, l’ex portiere rossonero regala subito uno ‘scoop’ al pubblico, ossia che la sua società cercherà di mettere sotto contratto Mario Balotelli.

REALTA’ – Mario Balotelli in Lega Pro. Una battuta? Non proprio. Infatti, dopo un attimo di perplessità del pubblico, Amelia ha spiegato la situazione: “Vogliamo dare una possibilità ad un amico che ora ne ha bisogno. Una possibilità per purificarsi, perchè ci siamo accorti che lui è in seria difficoltà e che ha tutti i tifosi contro. Sarebbe un segnale importante a tutto il mondo del calcio”.

VOGLIA – “Facendo due passi indietro mostrerebbe a tutti il suo valore, riuscendo forse a recuperare un po’ di consensi che con l’arco degli anni ha perso”. Ma l’ostacolo economico? “Vedremo come fare per quello, ma se Mario ha la voglia di ritrovare l’amore per il gioco è un passo che dovrebbe prendere in considerazione di fare”. Un’operazione che sembra davvero impossibile: “In Italia è una cosa che non si è mai vista: solo lui può farlo e alla fine verrebbe a giocare a Roma, in una città comunque appetibile”. Ultima chiamata per Mario?

Il Milanista

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy