ANALISI – Per Mauri c’è il rischio di essere il nuovo Saponara

ANALISI – Per Mauri c’è il rischio di essere il nuovo Saponara

La situazione di Josè Mauri ricorda quella di Riccardo Saponara quando arrivò al Milan, i rossoneri non devono perdere un altro talento

verita-mauri-agente

MILANO – Una vittoria tutt’altro che convincente quella di ieri sera del Milan contro l’Alessandria, arrivata solo grazie ad un calcio di rigore. Nei novanta minuti di Torino, Sinisa Mihajlovic ha schierato le seconde linee e non tutti hanno risposto presente. A destare una buona impressione, almeno dall’esterno, è stato Josè Mauri, anche se Sinisa ha deciso di toglierlo dopo soltanto un’ora di gioco. Difficile capire la scelta dell’allenatore rossonero, il Milan non stava giocando bene e Mauri comunque aveva dato buona qualità in mezzo al campo. La sua situazione ricorda molto quella di Riccardo Saponara, altro giovane italiano che al Milan ha fatto molta fatica, salvo poi esplodere lontano da Milano. Anche sul web i tifosi rossoneri non hanno condiviso la sostituzione di Josè Mauri, indicato tra i migliori in campo dai tifosi milanisti. Più volte dichiarato incedibile dal Milan e da Mihajlovic, la partenza in prestito di Mauri è comunque probabile, viste le sole tre presenze stagionali. Ha bisogno di giocare l’ex Parma, ma il Milan e i tifosi hanno paura di ripetere l’errore fatto con Saponara, arrivato troppo presto in rossonero e lasciato andare per due soldi. Josè Mauri è un patrimonio che il Milan deve valorizzare e salvaguardare, il futuro del centrocampo rossonero passerà dai suoi piedi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy