ESCLUSIVA – Di Livio: “Gattuso mi piace molto ma domenica riuscirà massimo a pareggiare. La mia Juve o questa? Mi tengo la mia”

ESCLUSIVA – Di Livio: “Gattuso mi piace molto ma domenica riuscirà massimo a pareggiare. La mia Juve o questa? Mi tengo la mia”

Le parole, in esclusiva ai nostri microfoni, di Angelo Di Livio

di Redazione Il Milanista

Di Giovanni Manco

MILANO – La redazione de Ilmilanista.it ha contattato, in esclusiva, Angelo Di Livio, ex centrocampista della Juventus dal 1993 al 1999. Ecco l’intervista:

Che partita si aspetta domenica sera contro la Juventus? “Mi sembra chiaro che la Juventus sia più forte, il Milan è chiamato a fare la cosiddetta partita perfetta. Il Milan dovrà limitare molto le giocate dei soliti singoli bianconeri (Dybala, Ronaldo…), credo sia un po’ questo il punto principale su cui Gattuso dovrà lavorare”.

Cosa si ricorda di quegli incroci contro il Milan? “A Milano c’era sempre  un’atmosfera particolare, una bellissima cornice di pubblico. A quei tempi il Milan era molto forte e sono venute fuori sempre partite molto importanti e molto belle”.

Una provocazione: è più forte questa Juventus o quella dei suoi tempi? “Beh, sono fortissimi entrambe. La mia è riuscita a trionfare in Europa, questa non ci sta riuscendo anche se quest’anno ha molte possibilità di poterci riuscire. Non so quale sia più forte, è sempre difficile dare un giudizio. Io però è chiaro che mi tengo la mia tutta la vita, senza ombra di dubbio. Riconosco però che questa Juve è cresciuta tanto come mentalità e convinzione, in più ha Ronaldo. Champions League? Ce la può fare. Ci sono altre squadre da tenere in considerazione come Manchester City e Barcellona, ma questa squadra secondo me può dire la sua soprattutto grazie ad una rosa molto ampia”.

Lotta alla Champions League: come vede la squadra di Gattuso? “Gattuso mi piace tantissimo, sta facendo un lavoro straordinario. Secondo dovrà fare un miracolo per arrivare quarto ma ce la può fare. In questa lotta metto anche la Roma e la Lazio, se la vedranno loro tre per il quarto posto. Juventus, Napoli ed Inter sono già dentro secondo me”.

Un altro gioco: quale juventino e quale milanista porterebbe nella sua squadra del 93-99? “Io Chiellini me lo porterei nella mia Juve. Del Milan… Diciamo Bonaventura, dai”.

Pronostico per domenica? “Credo che il Milan non vincerà, al massimo potrà pareggiare. Credo che il pareggio sarebbe un risultato incredibile per i rossoneri. Nella Juventus dico che potrebbe segnare Matuidi”.

Quali progetti ha per il futuro, tornare nel calcio? “Nono, tornare nel calcio no. Non mi va. Faccio l’opinionista, quello sì. Parlare di calcio mi piace molto”.

Ma intanto Leonardo è pronto al derby di mercato per gennaio! >>>VAI ALLA NOTIZIA<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy