ZAPATA – “Mario ragazzo serio. Mihajlovic ha cambiato la mentalità del gruppo”

ZAPATA – “Mario ragazzo serio. Mihajlovic ha cambiato la mentalità del gruppo”

ZAPATA – Ha parlato ai microfoni di Milan Channel il difensore rossonero Cristian Zapata. “Stiamo lavorando duramente e Mihajlovic ha cambiato la mentalità del gruppo”

ZAPATA – Il difensore rossonero ha parlato ai microfoni di Milan Channel. Ecco le sue dichiarazioni.

Sulla stagione: “Questo è il mio quarto anno con la maglia del Milan. Il primo è andato alla grande, con la conquista della Champions League. Poi abbiamo avuto due anni difficili e sotto le aspettative. Speriamo di tornare ad altri livelli, stiamo lavorando per questo”.

Sul tecnico Mihajlovic: “Lavoriamo ogni giorno al massimo. E’ arrivato ed ha subito cambiato la mentalità del gruppo. I risultati arriveranno, lavoriamo con grande intensità”.

La sconfitta di Firenze: “Nella prima mezz’ora di gioco eravamo messi bene in campo. Poi è mancatoto il gioco, dovevamo far girare il pallone più velocemente. Abbiamo fatto troppi errori nell’impostazione, poi l’espulsione ha complicato i piano. Contro l’Empoli dobbiamo assolutamente vincere”.

Sul ritorno di Mario Balotelli: “Si metterà in gioco e lo sta già facendo. Ho visto un ragazzo serio e certamente per lui questa è la possibilità per prendersi una bella rivincita”.

_____________________________________________________________________________

Resta collegato tutto il giorno con IlMilanista.it. Sotto ogni articolo, a partire da metà mattinata, troverai il video della Rassegna Stampa. Leggi tutti i quotidiani in chiave rossonera con un semplice clic. IlMilanista.it ti aspetta inoltre con la sua diretta live, le voci del pre e post partita e il commento in occasione di ogni gara ufficiale e amichevole del nostro Milan. Accendi la tua passione rossonera.
_____________________________________________________________________________

banner ilmilanista

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy