MERCATO – I soldi per Witsel arrivano dalle cessioni

MERCATO – I soldi per Witsel arrivano dalle cessioni

Il Milan dovrà sfoltire la rosa a gennaio e con le cessioni cercherà di finanziare l’operazione Witsel. L’alternativa resta Soriano

Axel Witsel

MILANO – Il Milan ha bisogno di un centrocampista e Axel Witsel è il nome che piace di più in casa rossonera. Il problema è la valutazione iniziale fatta dallo Zenit per Witsel, circa 30 milioni di euro. Ecco che allora il Milan dovrà iniziare a mettere da parte un buon tesoretto per poter poi andare dallo Zenit e presentare un’offerta interessante per l’ex Benfica. Secondo il Corriere dello Sport l’obiettivo del Milan è mettere da parte più di 10 milioni di euro con le cessioni, principalmente grazie al risparmio sugli stipendi. Diego Lopez è il primo nome sulla lista degli esuberi, con l’esplosione di Donnarumma il suo ingaggio da quasi 5 milioni lordi a stagione è troppo pesante, su di lui c’è il Liverpool. Stesso contratto e stesso discorso vale per Nigel de Jong, ai margini del progetto con Sinisa Mihajlovic e pronto a un’esperienza all’estero nel caso dovesse arrivare un’offerta. Come Diego Lopez, anche Keisuke Honda ha estimatori in Premier e potrebbe partire, nonostante la smentita di Galliani, mentre Mexes continua a interessare alla Fiorentina. L’abbassamento del tetto ingaggi e un conguaglio economico per queste cessioni sarebbero la base economica per l’affare Witsel, in caso di mancato acquisto del belga il Milan virerà su Soriano, pallino di Mihajlovic in grado di ricoprire più ruoli a centrocampo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy