Notizie Milan, dal 4-3-3 al 3-4-2-1: le nuove idee del Gattusismo

Notizie Milan, dal 4-3-3 al 3-4-2-1: le nuove idee del Gattusismo

Notizie Milan – Il Milan gioca con il 4-3-3, ma in fase offensiva il modulo si trasforma in 3-4-2-1: ecco le idee tattiche di Gattuso.

di Redazione Il Milanista

Notizie Milan

Notizie Milan – Dal 4-3-3 al 3-4-2-1

Notizie Milan - Notizie Milan - Il Milan gioca con il 4-3-3, ma in fase offensiva il modulo si trasforma in 3-4-2-1: ecco le idee tattiche di Gattuso.
Notizie Milan – Il Milan gioca con il 4-3-3, ma in fase offensiva il modulo si trasforma in 3-4-2-1: ecco le idee tattiche di Gattuso.

MILANO – Il nuovo Milan di Gennaro Gattuso, quello rinfrescato dagli arrivi di Paquetà e Piatek e rinforzato dall’esplosione di Bakayoko, sta assumendo connotati tattici precisi.

La squadra, da un mese e mezzo a questa parte, cioè da quando i risultati sono tornati ad essere positivi, gioca stabilmente con il 4-3-3, classico modulo di Gattuso. Difesa solida, centrocampo di forza con la mezzala sinistra di qualità e i due esterni a supporto di una punta. Tale sistema, però, è evidente praticamente solo in fase difensiva, quando, evidentemente, si trasforma in più prudente 4-5-1 con l’abbassamento dei due esterni alti nella metà campo rossonera.

In fase offensiva, invece, la situazione è ben diversa. Premettendo che i numeri e i moduli nel calcio moderno lasciano il tempo che trovando e che è oramai necessario parlare di concetti tattici, il Milan struttura il proprio attacco con un inusuale 3-4-2-1. Davanti a Gigio Donnarumma, ai due centrali (Romagnoli e Musacchio) si aggiunge il terzino sinistro (Ricardo Rodriguez), che stringe la sua posizione per sfruttare il suo ottimo posizionamento e l’altrettanto buono controllo della palla. Il terzino destro, invece, si alza sulla linea dei centrocampisti; tra questi ultimi, l’unico vero interditore è Bakayoko, con Kessie che sfrutta la sua enorme potenza fisica per fare perennemente sia la fase difensiva che quella offensiva, proponendosi in verticale tra il terzino e l’esterno destro d’attacco. Sull’altro lato, è l’esterno sinistro d’attacco (solitamente Calhanoglu) ad abbassarsi, per sfruttare al meglio la sua visione di gioco, con il conseguente spostamento in avanti, nella posizione di trequartista, del fantasista classico Lucas Paquetà. Davanti resta la punta, abile – sia nel caso di Cutrone che di Piatek – a giocare sia di sponda che in verticale. Intanto, annuncio di Scaroni: arriva un altro colpaccio > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy