Un “Gattusismo” tutto nuovo: il Milan si riscopre cooperativa del goal

Un “Gattusismo” tutto nuovo: il Milan si riscopre cooperativa del goal

Il Milan, in queste prime sei giornate di campionato, ha mandato in rete ben 7 giocatori diversi.

di Redazione Il Milanista

Milan, 7 giocatori diversi a segno in 6 giornate

Gonzalo Higuain festeggiato da Franck Kessie, Suso e Bonaventura.
Gonzalo Higuain festeggiato da Franck Kessie, Suso e Bonaventura.

MILANO – Qualche tempo dipingevamo il “Gattusismo”, cioè il modo tattico di stare in campo targato Gennaro Gattuso, con gli aggettivi di grinta e determinazione; uno stile di gioco fatto di pochi goal subiti e di pochi goal segnati, così come l’allenatore calabrese proponeva a Pisa. Oggi, invece, ci troviamo costretti a rivisitare la definizione di Gattusismo, considerando i dati di queste prime giornate di campionato. Oltre al poco redditizio score di 9 goal subiti, c’è da sottolineare il fatto che il Milan abbia mandato in goal ben 7 giocatori diversi in 6 partite disputate. Nella seconda giornata sono stati Bonaventura e Calabria ad andare in rete, poi contro la Roma Kessie e Cutrone, poi Higuain sia a Cagliari che contro l’Atalanta, Biglia ad Empoli per finire con Suso e Castillejo contro il Sassuolo. Una cooperativa del goal, che mostra, evidentemente, l’idea di gioco di Gattuso che porta tutti gli uomini, difensivi o offensivi che siano, ad attaccare l’area di rigore. Intanto, Gattuso resta saldo sulla panchina del Milan, ma che rimpianto! > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy