Milan con il Tas non si può sbagliare

Milan con il Tas non si può sbagliare

Il Milan non può sbagliare la difesa al Tas di Losanna: in palio c’è l’Europa League

di Redazione Il Milanista

MILANO – Per sapere se il 20 settembre il Milan giocherà la fase a gironi dell’Europa è fondamentale che davanti al Tas di Losanna non venga sbagliata la strategia difensiva. La settimana prossima il pool di legati coordinato dall’avvocato Roberto Cappelli presenteranno la loro memoria difensiva. La strategia dei rossoneri, secondo la Gazzetta dello Sport, si baserà su tre punti fondamentali: sottolineare il fatto che la responsabilità dei conti in rosso nei bilanci del triennio 2014-17 sono da attribuire alla vecchia proprietà, dimostrare che un anno di esclusione dalle coppe è una pena sproporzionata rispetto alle violazioni commesse e, infine, provare che il business plan presentato alla Uefa non è “contraddittorio” e “poco credibile” come ritenuto dai giudici di Nyon. Certamente l’ingresso di un nuovo socio o del cambio di proprietà potrebbero giocare un ruolo fondamentale. La sentenza del Tas arriverà il 19 luglio e sarà redatta da tre arbitri: uno scelto dal Milan, uno dalla Uefa e uno super partes. La sentenza sarà di giovedì, il giorno in cui si gioca l’Europa League: sarà di buon auspicio ? Ma intanto la sentenza Uefa ha cambiato il mercato del club: CLICCA QUI 

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy