Miccichè: “Guardare il calcio sui siti pirata è un reato. In Italia siamo a buon punto”

Miccichè: “Guardare il calcio sui siti pirata è un reato. In Italia siamo a buon punto”

Le parole di Miccichè sul tema pirateria

di Redazione Il Milanista

MILANO –  Gaetano Micchè, presidente della Lega Calcio Serie A, ha parlato del tema legato alla pirateria. Le sue parole a Sky Sport 24:

“In Italia ci sono circa due milioni di persone che utilizzano siti pirata e di fatto rubano denaro a tutto il mondo del calcio – sottolinea Miccichè -. Quando dico al mondo del calcio, non dico solamente alle società, non dico a Sky o a Dazn, ma anche a tutte le persone che lavorano nel mondo del calcio, che si vedono defraudate, derubate, da ricavi che dovrebbero, invece, finire nel circolo virtuoso di questo mondo. Noi siamo intervenuti in diverse maniere, anche con Sky e con Dazn, e devo dire che in queste ultime settimane abbiamo ricevuto un supporto straordinario e positivo da parte della magistratura italiana. Abbiamo ottenuto da parte del tribunale di Milano degli interventi decisissimi, che di fatto interdicono l’utilizzo dei siti pirata e che, quindi, creano delle disposizioni ferree e di grande rapidità ai provider, quindi ai vari TIM, Vodafone, Wind e Fastweb, per impedire immediatamente l’utilizzo di questi siti. Quindi, devo dire che siamo sulla buona strada, anche se c’è ancora molto da fare. Vorrei mandare un messaggio a chi utilizza questi siti; è come se entrassero in un supermercato o in un negozio e prendessero un indumento o un bene e se lo nascondessero nelle tasche e uscissero senza pagare. Quindi, è un furto a tutti gli effetti”.

Intanto, il Milan cambia: previste 5 cessioni > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy