Gattuso a Premium: “Abbiamo bisogno di un centrocampista e un esterno. Aspettiamo la sentenza dell’UEFA”

Gattuso a Premium: “Abbiamo bisogno di un centrocampista e un esterno. Aspettiamo la sentenza dell’UEFA”

Le parole del tecnico dei rossoneri a Premium Sport

di Redazione Il Milanista

MILANO – L’allenatore del Milan, Gennaro Gattuso, ha parlato ai microfoni di Premium Sport:Mondiale? “Difficile dire chi sia la favorita, ma mi piace molto la Francia: squadra giovane, veloce, piena di talento, poi coi giovani si sa qualcosa alla fine per strada lasci sempre, però sono davvero curioso di vederli giocare. Il Brasile forse ha qualcosa in più, ma comunque penso sarà un bel Mondiale. Vedremo la Russia e Spagna-Portogallo, poi torneremo per gli ottavi”.

MERCATO –  “Giocatori nel mirino? Sappiamo che abbiamo bisogno di fare qualcosa, ma conosciamo anche le nostre problematiche. Per fortuna abbiamo tempo prima dell’inizio del campionato. Vedremo cosa deciderà la Uefa, ma anche se sembra che stiamo fermi ci stiamo muovendo. Non è un segreto che dobbiamo prendere un giocatore importante a centrocampo, se c’è la possibilità faremo anche qualcosa in avanti, poi se vogliamo giocare 4-3-3 Suso non ha la coppia, quindi servirà un esterno. Sono questi i ruoli in cui dobbiamo operare”.

ANDRè SILVA –  “Il Mondiale è un’esperienza incredibile, sicuramente gli farà bene. Il ragazzo ha tantissimo talento, è giovane, bisogna aspettarlo, ma questa esperienza può fargli molto bene”.

CESSIONI  – “Sento tante chiacchiere ma ad oggi nessuno ha chiesto di andare via, c’è voglia di fare bene. Non è bello vivere nell’incertezza, ma ho una squadra molto coesa e questo è molto importante. Io devo dare tranquillità all’ambiente, è inutile allarmarsi”.

LA SQUADRA –  “Abbiamo giocatori di grande qualità, quando sono arrivato ho lavorato sulla condizione fisica, i ragazzi hanno sempre lavorato con impegno e professionalità e questo ha portato risultati importanti. Quando indossi la maglia del Milan non puoi tenere il profilo basso, le aspettative e le pressioni sono normali, ma noi dobbiamo pensare solo a lavorare”.

Gli addii al Milan portano oltre 90 milioni alle casse del club: CLICCA QUI

Seguici anche su: Facebook / Instagram / Twitter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy