OP-ED – Cesena-Milan: Luca e la sua prima esultanza mancata

OP-ED – Cesena-Milan: Luca e la sua prima esultanza mancata

Manuzzi di Cesena, settembre 1990: Lorenzo, il suo amico e il loro primo gol rossonero

di Redazione Il Milanista

Il 16 settembre 1990 è una data che non dimenticherò mai, il coronamento del mio sogno di bambino. Quella domenica, al Manuzzi di Cesena, i bianconeri affrontarono il Milan di Sacchi. Dopo tante urla in casa a ogni gol rossonero, i miei si convinsero finalmente a portarmi per la prima volta allo stadio. In quegli anni, come ancora oggi, il Milan Club della mia città (Fabriano) è attivissimo e tutte le domeniche organizza dieci ore di trasferta dalle Marche a San Siro e viceversa. Solo per il Milan.

Vista la vicinanza, il Club partì anche per Cesena e sul pullman ero di fianco al mio amico Luca, anche lui alla sua prima partita. Immaginate le nostre emozioni, dopo una notte insonne. Emozioniche, salendo gli ultimi gradini dello stadio, si trasformano quasi in lacrime. Lì a pochi metri c’erano i nostri campioni che si scaldavano: Baresi, Maldini, Gullit, ma soprattutto Marco Van Basten, il nostro idolo. Nonostante il Milan era fortissimo, la gara fu complicata, il portiere avversario parò tutto e ci si mise pure una traversa. Lo 0-0 non si sbloccava e a cinque minuti dalla fine il papà di Luca, autista del pullman, decise di uscire per essere pronto a ripartire subito. Luca non voleva lasciare il papà e andò con lui, mentre noi rimanemmo ai nostri posti.

Poco dopo il Milan ebbe un’ultima possibilità, una punizione: è il 91°, Gullit calciò forte, il portiere respinse e Van Basten si avventò sul pallone. È gol, sento il cuore in gola. L’arbitro fischiò la fine, tornammo al pullman dove trovai Luca triste per essersi perso la sua prima rete. Mi raccontò di aver sentito un boato fortissimo fuori dallo stadio. Che peccato, ma Luca avrà modo di rifarsi tante altre volte allo stadio, compresa quella magica notte di Manchester!
Purtroppo, per Luca, la vera sfortuna arriverà qualche tempo dopo in un tragico incidente, ma sono convinto che ancora oggi tutte le volte tu sia lì da qualche parte a sentire i boati di noi tifosi, come in quella domenica indimenticabile al Manuzzi di Cesena.

di Lorenzo Negromanti

Abbiamo scelto questa storia perché Lorenzo è stato molto delicato. Un ricordo speciale, un amore vero per i nostri colori, un legame forte con il suo amico. Luca che solo per sfortuna si è perso dal vivo il primo gol rossonero (mai perdere la speranza!). Luca che poi si è riscattato alla grande il 28 maggio 2003 e che rivive in questa emozionante storia. Van Basten e quel Milan di Sacchi vi terranno uniti per sempre: ne siamo davvero felici.

 OP-ED è la tua storia in rossonero, è il tuo racconto, è la tua prima volta, è la partita che non scorderai mai, la trasferta memorabile, la tua vittoria più bella, la tua emozione più grande vissuta con il Milan.

Raccontacela.

 Ogni settimana raccoglieremo le vostre storie e ne sceglieremo una da pubblicare qui, su acmilan.com, sarà l’ennesima prova d’amore da parte dei tifosi per il Diavolo. Ti basterà compilare il form qui sotto e raccontarci la tua storia in rossonero, al resto pensiamo noi. Le storie pubblicate di settimana in settimana, saranno inserite in un box virtuale dove sceglieremo la storia più bella del mese. A fine stagione i vostri racconti mensili più belli vi daranno un’opportunità unica: passare una giornata a Casa Milan respirando la storia del club. Con un padrone di casa d’eccezione, Franco Baresi, che vi accompagnerà in una giornata interamente vissuta a tinte rossonere. OP-ED è il Milan che ti ascolta e che ti legge, partecipa anche tu a un’esperienza unica nel suo genere. Scrivi la tua storia legata ai colori rossoneri, la più bella la pubblichiamo noi.

La storia del Milan è anche la tua storia.

fonte: acmilan.com

Intanto, Milinkovic-Savic al Milan? Con la clausola valida per l’Italia… > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy