Nesta: “Maldini? Finalmente è tornato al Milan. Caldara e Romagnoli? Il club deve tornare in Champions per far crescere questi giovani”

Nesta: “Maldini? Finalmente è tornato al Milan. Caldara e Romagnoli? Il club deve tornare in Champions per far crescere questi giovani”

Le parole dell’ex difensore rossonero a RMC Sport

di Redazione Il Milanista

Alessandro Nesta ha rilasciato delle dichiarazioni a RMC Sport. Ecco le parole dell’ex difensore centrale: “Perugia? E’ una grande esperienza per me, è una grande occasione che ho colto subito, perchè è una piazza importante. Per crescere credo sia il posto giusto per me. Sto lavorando su tutti gli aspetti, siamo partiti un po’ in ritardo. Ancora aspettiamo 7-8 giocatori in ritiro. Ci sarà ancora da lavorare molto”.

CALDARA E ROMAGNOLI  –  “Spero che possano formare la coppia della Nazionale del futuro. Sono due giocatori interessantissimi. E’ un bene per il Milan che Caldara sia al Milan. Li conosco, sono ragazzi seri. Spero che facciano benissimo. Il Milan deve tornare in Champions per far crescere questi giovani”.

MALDINI –  “Finalmente è tornato al Milan. E’ successo con qualche anno di ritardo. La gente che ha fatto grande il Milan da giocatore sa cosa significhi il Milan e può ricreare quella mentalità. Negli ultimi anni credo si sia un po’ perso il significato di varcare i cancelli di Milanello”.

BONUCCI E MATTIA –  “Caldara porta giovinezza e freschezza fisica. Bonucci può darti esperienza, quelle partite che mancano a Caldara. Non so che ragionamenti abbiano fatto Milan e Juventus per fare questo scambio”.

MANCINI E LA NAZIONALE –  “Dopo la grande delusione, c’è aria di ricostruzione. Credo che di giocatori stranieri forti ce n’erano di più quando eravamo giovani noi, però gli italiani giocavano. Per crescere serve un campionato forte come quello che c’era una volta. Il campionato italiano sta tornando, con l’arrivo di Cristiano Ronaldo, forse di Modric”.

INZAGHI E MILINKOVIC –  “Simone ha fatto benissimo, ha dato un’identità ben precisa. Non me lo immaginavo come allenatore, pur avendoci giocato per tanti anni insieme. Su Milinkovic? Se fosse per l’allenatore rimarrebbe, ma dipende dall’offerta. A volte arrivano offerte e gli allenatori devono stare zitti”.

DIFENDERE SU CR7 –  “Mi sono dimenticato come si marca, ormai. Scherzi a parte, è durissima. Compito duro, in bocca al lupo a tutti i difensori della Serie A“.

IMPARARE DAGLI ALLENATORI DEL PASSATO –  “Spero un po’ da tutti. Ognuno ha avuto grandi qualità. Son rimasto molto impressionato all’epoca da Zeman, era coraggioso. Anche Ancelotti”.

CALCIO IN USA –  “Ormai la MLS è una realtà importante. Il calcio americano è diventato molto importante. Stadi pieni ogni domenica e centri sportivi bellissimi. Io la guardo sempre, perchè si è alzato il livello tecnico. E poi hanno grandi liquidità e questo accelera la crescita”.

NESTA PROSSIMO TECNICO LAZIO –  “Se arrivo alla Lazio significa che ho fatto bene. Perciò, magari!”.

 Intanto, è ufficiale la scelta del nuovo capitano del Milan: ecco chi sarà > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy