Milan-Lazio, polemiche arbitrali inutili: l’analisi degli episodi

Milan-Lazio, polemiche arbitrali inutili: l’analisi degli episodi

L’analisi degli episodi arbitrali di Milan-Lazio.

di Redazione Il Milanista

Milan-Lazio, la moviola

kessie-lazio-rigore

MILANO – Milan-Lazio, scontro diretto per la qualificazione alla prossima Champions League, si è risolto grazie al rigore trasformato da Kessie al 76esimo.

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

Giustissimo e netto il penalty concesso ai rossoneri e trasformato dall’ivoriano, con Durmisi che, molto ingenuamente, va a sbattere contro Musacchio nell’area biancoceleste disinteressandosi completamente del pallone. Allo stesso modo, correttissimo l’annullamento con l’aiuto del VAR del primo rigore concesso al Milan, con il braccio di Acerbi attaccato totalmente al corpo. Inutilissime, poi, le polemiche di frustrazione della Lazio: l’intervento nel finale di Rodriguez su Milinkovic-Savic non è certo modello di compostezza, ma il terzino svizzero prende nettamente prima la palla, poi la coscia del serbo. Intanto, l’UEFA dice no: salta il fenomeno scelto da Leo > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy