Milan, concluso il CdA: assente Elliott, si attende il 21 luglio

Milan, concluso il CdA: assente Elliott, si attende il 21 luglio

Le ultime notizie pervenute dal CdA odierno del Milan.

di Redazione Il Milanista

Si è appena concluso il primo CdA del Milan targato Elliott

Casa Milan, sede della società rossonera.
Casa Milan, sede della società rossonera.

MILANO – Con grande puntualità, si è appena concluso il primo Consiglio di Amministrazione del Milan targato Elliott. Sono stati presenti Cappelli, Scaroni e Fassone; Patuano ha partecipato in conference call, mentre sono stati assenti, come previsto, i quattro membri cinesi, corpo della dirigenza precedente. All’uscita dalla riunione, ha parlato ai microfoni di MilanNews.it Roberto Cappelli“Il consiglio si è riunito ma in assenza dei consiglieri cinesi non si è formato il quorum costitutivo. Quindi la riunione non era validamente costituita. A quel punto, l’assemblea è stata convocata dal presidente del collegio sindacale che, già sapete, sarà il 21. Si terrà l’assemblea che ha come oggetto il rinnovo del consiglio di amministrazione e la revoca di alcuni consiglieri”. Nessun commento, dunque, sulla nuova società:  “Oggi non c’era – prosegue Cappelli – la nuova proprietà, erano presenti solo i consiglieri italiani. Non abbiamo indicazioni al momento, lo vedremo all’assemblea”. L’assemblea si terrà il 21 luglio, subito dopo l’esito del ricorso al TAS. Nessuna indicazione, invece, sull’ipotesi che Paolo Scaroni possa essere il nuovo presidente del Milan.

Il tutto è stato confermato dal presidente del collegio sindacale Franco Carlo Papa, lasciando la sede del club rossonero. “Sì, come era nei programmi”, ha risposto Papa alla domanda sulla convocazione della assemblea che segnerà il passaggio della gestione a Elliott. Tecnicamente, dunque, il CdA di oggi non si è tenuto. Milan, trio di big per far cassa: Gattuso trema! > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy