Lucarelli: “Ecco come si concentrava Gattuso quando giocava…”

Lucarelli: “Ecco come si concentrava Gattuso quando giocava…”

Parla l’ex attaccante

di Redazione Il Milanista

MILANO – Rino Gattuso non è associato al Milan solo perché ne è l’allenatore, ma soprattutto perché è stato uno dei giocatori più importanti nella storia del club rossonero.

Tredici anni passati con la maglia meneghina, vincendo tutto quello che un calciatore possa vincere in carriera e, seppur pochi, segnando anche qualche gol. Ieri era il diciannovesimo anniversario dal suo primo gol segnato con la maglia del Diavolo. I microfoni del quotidiano “La Gazzetta dello Sport”, hanno intervistato uno che Ringhio lo conosce molto bene: Cristiano Lucarelli, suo ex compagno ai tempi del Perugia.

LE SUE PAROLE – “Ci conosciamo dal 1993, eravamo insieme nelle giovanili del Perugia. Io in Primavera, lui negli Allievi Nazionali. Giocava la domenica mattina alle dieci e mezzo ma si svegliava presto perché, già allora, diceva che ‘doveva concentrarsi’. Alle sei di mattina cominciava a fare avanti indietro, e ai piedi aveva degli zoccoloni senza gomma sotto, tipo di legno. Camminava e faceva un casino incredibile. Va bene la concentrazione, ma io ero al piano di sotto. Oggi è uguale a 26 anni fa: una persona simpatica e incazzosa”.

Intanto, annuncio di Scaroni: arriva un altro colpaccio > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy