Kalinic ed André Silva uniti dallo stesso destino, ma la vetrina Mondiale non ha aiutato

Kalinic ed André Silva uniti dallo stesso destino, ma la vetrina Mondiale non ha aiutato

La situazione di Kalinic ed André Silva dopo il Mondiale

di Redazione Il Milanista

Kalinic ed André Silva uniti dallo stesso destino, ma la vetrina Mondiale non ha aiutato

kalinic-andré silva

MILANO – Se c’è un reparto che verrà certamente rivoluzionato nella rosa del Milan è l’attacco, Gattuso ha chiesto un grande bomber da affiancare a Cutrone, ma ha chiesto anche la cessione di ben tre pezzi del reparto offensivo rossonero: Bacca, Kalinic, André Silva. Per quanto riguarda il colombiano c’è ancora un barlume di speranza che Villarreal e Milan trovino l’accordo per la sua permanenza in Spagna, più complicato il discorso per gli altri due.

Quelli di Kalinic e di André Silva sono due destini che conducono alla stessa strada, quella che ti porta via da Milanello e dal Milan. Arrivati la scorsa estate per una cifra complessiva di 60 milioni, hanno disatteso le aspettative apportando alla causa un misero bottino realizzativo, contribuendo non poco alla sterilità offensiva della squadra di Gattuso. Dalla loro cessione, il Milan spera di ottenere il tesoretto necessario ad acquistare l’attaccante tanto desiderato. La vetrina Mondiale è stata un’occasione sprecata: solo 116′ minuti per il portoghese ed addirittura zero per il croato che dopo il match contro la Nigeria è stato rispedito a casa dal tecnico Dalic per cattiva condotta. Alla luce di tutte queste cose il Milan, nel cedere i due attaccanti, rischia di andare incontro ad una pesane minusvalenza. Ma la decisione non cambia: André Silva e Kalinic non fanno parte del progetto tattico della squadra.

Fassone annuncia tre acquisti, ecco quali potrebbero essere: CONTINUA A LEGGERE

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy