Di necessità virtù: il Milan tira fuori l’orgoglio nel momento peggiore (e ringrazia Gattuso)

Di necessità virtù: il Milan tira fuori l’orgoglio nel momento peggiore (e ringrazia Gattuso)

Il momento della squadra rossonera

di Redazione Il Milanista

Di Giovanni Manco

MILANO – Quando le cose si mettono male, sono due i comportamenti che si possono adottare: restare inerme, e farsi ferire; lottare, sforzarsi e rialzarsi.

Paolo Maldini, nel post partita di Milan-Parma, ha detto una gran bella verità: il Milan è una squadra fatta ad immagine e somiglianza di Gattuso. Le cose non vanno bene dalle parti di Milanello, specie nelle stanze dell’infermeria, ma Gattuso ci sta insegnando che in fondo in fondo si è sempre artefici del proprio destino. E allora niente pianti, niente lamentale, niente alibi, solamente la buon vecchia via: il lavoro. Probabilmente l’unica per poter diventare grandi. Qualcuno a livello mediatico ha anche provato a trascinare il mister rossonero nelle semplicistiche bassezze di alibi e rassegnazione: emergenza Milan; situazione critica; momento nero; e chi più ne ha più ne metta. Ma Gattuso non è un semplificatore: additare alibi e diventare vittima dei nefasti eventi è una via troppo remissiva per uno che ha la sua rabbia e la sua fame. Meglio, a costo di farsi male, addentrarsi nella più difficoltosa strada della dedizione al sacrificio. Abate (e che Abate) centrale di difesa è la fotografia di tutto questo: nel momento peggiore, il Diavolo sta dando il meglio di se’. La squadra sta facendo di necessità virtù. Ogni singolo giocatore sta cercando di superare il proprio limite per colmare il gap lasciato vuoto dai vari Romagnoli; Biglia; Bonaventura… Un comportamento quasi commovente, come quello visto nel match casalingo contro il Parma. Gattuso non si prende mai i meriti, ma forse per questa volta dovrebbe fare uno strappo alla regola: un Milan dato per morto è più vivo che mai. E lo è grazie a lui.

Ma intanto, in arrivo un doppio colpo da urlo: CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy