Higuain: “Orgoglioso di essere al Milan, è il top. Sulla maglia numero 9…”

Higuain: “Orgoglioso di essere al Milan, è il top. Sulla maglia numero 9…”

Le parole del neo attaccante rossonero a Milan Tv

di Redazione Il Milanista

Gonzalo Higuain ha parlato a Milan Tv dal Palazzo dell’Arengario: “E’ bellissimo sentire i cori dei tifosi. E’ una nuova avventura qua al Milan. Sono molto contento di stare qua e voglio ripagare la fiducia dei tifosi e della società. Speriamo di riportare il Milan il più alto possibile. E’ un motivo d’orgoglio indossare la maglia rossonera, è una di quelle squadre in cui un bambino sogna di giocare. Ruolo di Leonardo? E’ stato molto importante, mi ha convinto molto rapidamente. Gol? Speriamo che sarà una bellissima stagione, il Milan deve essere convinto di questo. Difesa del Milan? Abbiamo una bella difesa, giovane e di prospettiva e speriamo che ci aiuti tanto. La squadra che prende meno gol è quella che vince il campionato”.

Dal sito ufficiale del Milan, ecco il riassunto delle dichiarazioni di Higuain in conferenza stampa:

IL PRESIDENTE
“Avere una star come lui è un passo fondamentale per il nostro percorso. Sono sicuro che farà benissimo. Da quando è Italia ha segnato più gol di tutti in Serie A. Averlo con noi mi riempie di gioia”.

LEONARDO
“Il Milan ha un fascino enorme. Non ho dovuto convincere Gonzalo. È stata una trattativa particolare, nella quale c’è stato un momento importante: ovvero quando ci siamo visti di persona. Per noi avere un attaccante come Higuain è qualcosa di straordinario”.

PAROLA AL PIPITA
“Ringrazio la società Milan per il grande sforzo che hanno fatto per portarmi qui. Mi ha convinto il progetto che c’è. È una sfida molto affascinante e spero di ripagare tutta la fiducia che mi è stata data. Per me è un motivo d’orgoglio essere qui, spero di fare grandi cose per questa società e per i suoi tifosi: voglio riportare in alto il Milan”.

SULLA SCELTA
“Conoscevo già da prima Leonardo, è stato un elemento determinante nella mia scelta. Per la Juventus ho solo parole di ringraziamento, sono stati due anni molto belli”.

ASPETTATIVE
“Credo in questa squadra, già l’anno scorso mi piaceva. Ho giocato in squadre dove si puntava a vincere, e ora sono qui al Milan: la sfida è quella di riportare la squadra li. Sono molto felice di essere qui. Chelsea? L’unico che mi voleva era Sarri, qui, invece, mi hanno voluto tutti. Siamo una grande squadra e possiamo fare grandi cose”.

NUMERO DI MAGLIA
“Ho già usato delle maglie pesanti in passato. Devo solo dimostrare che l’investimento fatto su di me è stato giusto. La differenza la farà la mentalità: se questa squadra crede di poter arrivare lontano, arriverà lontano. Dobbiamo avere fiducia in noi stessi”.

MILANELLO
“Sono rimasto molto colpito dalla struttura, in 12 anni che gioco in Europa non mi era mai capitato di vedere nulla di simile. Si percepisce la storia, tanto verde: è calcio puro, da pelle d’oca”.

ARIA DI DERBY
“Chi vince tra me e Icardi? La rispota è ovvia…”.

COMPAGNI DI REPARTO
“Abbiamo un reparto offensivo importante. Ci sono tanti giocatori diversi, con le caratteristiche che piacciono a me. Cutrone? È giovane, ci sarà una competizione bella tra noi”.

TOP
“Non mi considero la stella del Milan. La stella è la squadra, io devo dare il mio contributo. Le partite si vincono tutti insieme, non le vince un singolo. Gattuso? Ci siamo sentiti, posso solo dire che è stata una conversazione che ha inciso sulla mia scelta di venire qui”.

EUROPA LEAGUE
“Dobbiamo partire per vincerla, è uno degli obiettivi. Sarebbe straordinario portare a casa un trofeo europeo”.

Intanto, ecco quale sarà la formazione del Milan 2018-2019: un 11 super! > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy