Gattuso: “Contento dei tre punti e della mentalità. Su Caldara…”

Gattuso: “Contento dei tre punti e della mentalità. Su Caldara…”

Ecco le sue parole nel post partita di Dudelange-Milan, sfida di Europa League.

di Redazione Il Milanista

Gattuso nel post Dudelange-Milan

Rino Gattuso, confermatissimo allenatore del Milan.
Rino Gattuso, confermatissimo allenatore del Milan.

MILANO – Nel post partita di Dudelange-Milan, prima sfida dei rossoneri in Europa League, il tecnico rossonero Gattuso ha parlato ai microfoni di SkySport: “Mi aspettavo di portare i tre punti a casa; non è un caso che il Dudelange sia qui oggi. Sono contento dei tre punti, abbiamo cambiato tanto, ma mi è piaciuta la mentalità. Non era una prtita facile. Higuain? Siamo tutti più sereni quando si vince. Poteva segnare di più. Higuain è un giocatore che fa molto movimento, gli piace andare verso il dischetto, battezzare il primo palo o il secondo. Castillejo? Sono contento di tutti i giocatori, qualcuno sta facendo un po’ meglio. Castillejo per caratteristiche ci mette poco per entrare in condizione, sono contento di tutti. Abbiamo bisogno di tutti, sono contento per come abbiamo tenuto il campo. Nessun rammarico, sono contento di averla portata a casa, nel calcio di oggi non ci sono partite facili”.

 

La squadra, comunque, è apparsa meno in palla del solito: “Quando si lavora per una settimane o due diamo per scontato che si memorizza tutto, invece non è così. A Cagliari non è un caso che è successo quello che è successo, abbiamo sbagliato i tempi di salita, facevamo i movimenti al contrario, è qualcosa che si deve fare 1/2 volte a settimana, non bisogna ascoltare quello che dicono i giocatori. Credo molto alla postura del corpo e bisogna lavorarci, quando si manca due settimane non è un caso che qualcosa si lascia per strada. Oggi ho cambiato tanti giocatori perché mi danno tranquillità per come lavorano, per le qualità tecnico/tattiche che hanno, non faccio scelte avventurose. Ho fatto questa scelta non perché credevo che il Dudelange debole, ma perché mi sentivo sicuro con questi giocatori e per come si allenano”. Intanto, il Flamengo apre alla cessione di Paquetà al Milan: le ultimissime > CLICCA QUI

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy