Ferri: “Il Milan è un cantiere aperto, il club non ha traguardi a breve termine”

Ferri: “Il Milan è un cantiere aperto, il club non ha traguardi a breve termine”

Le parole dell’ex giocatore alla Gazzetta dello Sport

di Redazione Il Milanista

Riccardo Ferri ha parlato alla Gazzetta dello Sport: “Il Milan è un cantiere aperto, il club non ha traguardi a breve termine. La Juve ha una costruzione già definita e ha bisogno di specialisti del settore. Bonucci per personalità, esperienza, conoscenza di stadi e avversari, capacità di affrontare determinate situazioni di gioco è il profilo giusto. La Juve vuole raggiungere l’obbiettivo che sappiamo. La fascia di capitano in rossonero? Vero, il Milan gli aveva dato le chiavi del palazzo, lo aveva elevato a leader. Però la stagione non è andata bene e a volte stagioni di questo tipo pesano, valgono come 2 o 3 anni di carriera. E non mi riferisco al fattore fisico quanto all’aspetto psicologico. La Juve ha bisogno di certezze e i trentenni integri offrono maggiori garanzie. La squadra campione è sempre un mix di esperienza e gioventù ma con Bonucci si rafforza, questo è indubitabile”.

. Intanto, ecco i primi commenti all’operazione Higuain-Bonucci-Caldara > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy