ESCLUSIVA – Crudeli: “Ibrahimovic al Milan lo do per scontato. Gattuso? Paga lo scotto dell’inesperienza, ma è umano sbagliare…”

ESCLUSIVA – Crudeli: “Ibrahimovic al Milan lo do per scontato. Gattuso? Paga lo scotto dell’inesperienza, ma è umano sbagliare…”

Le parole del noto giornalista Tiziano Crudeli

di Redazione Il Milanista

Di Giovanni Manco

MILANO – Tiziano Crudeli, noto giornalista e tifoso del Milan, ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni del momento della squadra rossonera.

Situazione infortunati. Davvero tanti, tanta sfortuna o anche qualche errore in fase di preparazione? “Questa è una bella domanda cui è difficile dare una risposta. Gli infortuni muscolari di solito sono anche conseguenza di una preparazione non ottimale. Qualche errore, sul piano atletico, di sicuro c’è stato. Ma credo che la sfortuna sia stata predominante”.

Alla luce di tutti questi infortuni, cosa accadrà sul mercato? “Sono convinto che verranno effettuati 2 o 3 acquisti. Difficile fare nomi perché siamo legati al Fairplay finanziario. Il Milan è una società che fattura 30 miliardi di euro all’anno e che ha grosse disponibilità economiche, ma ciò nonostante non possiamo spendere troppo per i vincoli Uefa. Vediamo, sono convinto che qualcosa verrà fatto. Almeno un giocatore per ruolo. Ibrahimovic? Lo do praticamente per scontato. Sono convinto che lui potrebbe giocare titolare insieme ad Higuain, poi nel corso della partita c’è Cutrone pronto che da subentrante è spesso e volentieri decisivo. È bene dare varianti ad un attacco che spesso è carente, non per il numero di gol che non sono pochi (21) ma per come interpreta le gare. Contro l’Inter è stato fatto solo un tiro, contro la Juventus 2. Poco. Il gioco non è funzionale ad un attacco che in avanti ha Higuain. Colpa di Gattuso? Secondo me paga lo scotto dell’inesperienza e certi errori, per sua stessa ammissione, li ha fatti. Ma è umano e comprensibile”.

Bakayoko sostituirà Biglia? “Non ero convinto di lui, mi sembrava troppo lento e troppo poco incline ad inserirsi. Nelle ultime partite, specie nell”ultima, qualcosa di positivo l’ho visto. D’altronde al Monaco era considerato uno dei migliori centrocampisti in circolazione, al Chelsea non ha mai giocato ed al Milan sta crescendo piano piano. Non credo potrà essere il sostituto diretto di Biglia, ma un centrocampista utile in fase di contrasto sì”.

Ma intanto, doppio colpo in arrivo a gennaio: CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy