ESCLUSIVA – Cravero: “Milan e Toro giocheranno a viso aperto; per i granata è un’occasione clamorosa”

ESCLUSIVA – Cravero: “Milan e Toro giocheranno a viso aperto; per i granata è un’occasione clamorosa”

I nostri microfoni hanno contattato, in esclusiva, Roberto Cravero

di Redazione Il Milanista

Di Simone De Bari

MILANO – Roberto Cravero, ex calciatore ed attuale opinionista a DAZN, è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni.

Sig. Cravero, lei ha giocato tanti anni nel Torino e domenica i granata saranno ospiti del Milan a San Siro. Che partita vedremo?

“Considerando la classifica, credo che vedremo un match molto interessante, affrontato a viso aperto da entrambe le squadre. Sicuramente il Milan, giocando anche in casa, proverà a fare la partita; tuttavia il Toro ha una grande occasione: qualora dovesse vincere diventerebbe una seria pretendente al quarto posto. E’ un’opportunità che i granata non hanno da tanti anni. Quindi mi aspetto una gara combattuta, anche perché il pareggio potrebbe non star bene a nessuno”.

Con le rose attuali, Milan e Torino, possono giocarsi fino in fondo l’accesso alla Champions e all’Europa League, o a queste due squadre manca ancora qualcosa per essere pienamente competitive?

“Il Milan ha già la rosa per puntare fino alla fine al quarto posto: gli infortuni sono sicuramente penalizzanti, ma sulla carta l’organico rossonero può ambire ad un piazzamento in Champions. Per quanto riguarda il Torino, i risultati stanno confermando che può lottare per l’Europa League. Tuttavia domenica, come ho detto, ha un’occasione clamorosa: fare un’enorme salto di qualità diventando una concorrente per la quarta posizione”.

Dei due allenatori che ne pensa?

“La classifica dimostra che stanno lavorando bene. Sia Gattuso che Mazzarri. I risultati che stanno ottenendo sono assolutamente positivi: vuol dire che dietro c’è un lavoro settimanale di grande qualità”.

C’è un giocatore che potrebbe risolvere la sfida?

“Ce ne sono moltissimi. Sarebbe forse troppo facile dire Higuain, ma aggiungerei anche Cutrone. Attenzione però perché anche il Torino ha tanti elementi in grado di decidere la partita”.

Domenica sera, contemporaneamente a Milan-Torino, andrà in scena anche il Superclasico di Copa Libertadores fra River e Boca. Condivide la decisione di farlo giocare a Madrid?

“Sono accadute cose veramente clamorose intorno a questa partita. Onestamente non so se farla giocare in campo neutro sia la soluzione migliore. Tutto quello che è successo, però, ha aumentato ulteriormente l’attesa per la sfida. Giocata a Madrid ha sicuramente molto meno fascino, ma al di là di questo sono curioso di vederla sul piano tecnico-tattico”.

Intanto, boom Gazidis: arriva il primo super regalo del nuovo AD > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy