ESCLUSIVA – Ceccarini: “Un centrocampista arriverà, Fabregas è complicato. Scambio Higuain-Morata? Situazione da monitorare…”

ESCLUSIVA – Ceccarini: “Un centrocampista arriverà, Fabregas è complicato. Scambio Higuain-Morata? Situazione da monitorare…”

Le parole dell’esperto di mercato

di Redazione Il Milanista

Di Giovanni Manco

MILANO – Niccolò Ceccarini, noto esperto di calciomercato, ha parlato – in esclusiva – ai microfoni de Ilmilanista.it in merito ai movimenti del Milan in vista di gennaio.

Ecco le sue parole: “Il Milan cercherà di prendere un centrocampista ed un attaccante, questi sono i due obiettivi. Il sogno a centrocampo rimane Fabregas, ma in questo momento non ci sono i presupposti visto quello che chiede il giocatore come ingaggio e viste le alte richieste del Chelsea, nonostante parliamo di un giocatore in scadenza nel giugno 2019. Ci sono poi altre alternative, in Italia c’è Duncan che piace molto al Milan. Per l’attaccante lo scambio Morata-Higuain è complicato ma va monitorato con attenzione. Sarri è da sempre estimatore di Higuain, al Milan è sempre piaciuto Morata, quindi attenzione. Certo, bisognerà mettersi al tavolo e vedere di trovare una situazione che magari potrebbe essere temporanea fino a giugno e poi si discuteranno i vari riscatti. Attenzione poi anche alle cessioni: il Lipsia è forte su Calhanoglu. Se l’offerta dovesse diventare importante il Milan potrebbe anche lasciarlo andare”.

Se però si arriva a giugno ed Higuain tornasse alla Juventus, tutto questo verrebbe meno. Giusto? “Sì. Però se a gennaio dovessero nascere i presupposti per la trattativa, Higuain potrebbe tornare subito alla Juventus per essere girato al Chelsea. I club devono mettersi a tavolino e vedere se effettivamente ci sono i presupposti. A gennaio è durissima, chiaro, però una finestra la lascerei aperta”.

La ricerca per la terza punta continua? “Beh, ricordiamo che il Milan ha preso Paquetà che è un centrocampista offensivo, un trequartista. Non può fare tante operazioni, deve limitarsi a quelle necessarie. Poi chissà, magari spunterà un nome a sorpresa. Si era parlato di Pato che è un’altra strada. Però il club ha già fatto un investimento importante a gennaio, Paquetà, non scordiamocelo”.

Con i ritorni di Romagnoli e Musacchio, gli obiettivi in difesa sono stati accantonati? “Penso di sì. Alla fine l’emergenza è rientrata in quel ruolo. A meno che non ci sia un’occasione importante, credo potrebbe rimanere così la situazione in difesa”.

Rallentamenti sul fronte Fabregas quindi, ma il Milan ha importanza vitale di arrivare ad un centrocampista… “Sì, un centrocampista lo farà. Una soluzione può essere Duncan come ho detto, ma anche Baselli. Dal Milan trapela pochissimo però su quelli che possono essere i movimenti. Fabregas è l’ideale, ma se non si abbassano le pretese è complicato. Allora attenzione a queste alternative oppure a qualche nome a sorpresa”.

Ma intanto, Leonardo scippa paratici. Colpo da urlo: CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy