ESCLUSIVA – Jacobelli: “Piatek cannoniere, Higuain ormai è il passato. Su Carrasco…”

ESCLUSIVA – Jacobelli: “Piatek cannoniere, Higuain ormai è il passato. Su Carrasco…”

Intervista esclusiva de ilMilanista.it a Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport.

di Redazione Il Milanista

Milan, parla Jacobelli

piatek-bakayoko-borini

MILANO – Le parole, in intervista esclusiva ai microfoni de ilMilanista.it a Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport.

1 – Buonasera sig. Jacobelli. In primis, come commenta l’esordio show di Piatek con la maglia del Milan?
Piatek ha messo subito in mostra la sua dote principale, che è quella di essere un autentico cannoniere; il polacco, tra Genoa e Milan e solo alla fine di gennaio, ha segnato 21 goal in 23 partite: credo che non ci sia bisogno di aggiungere altro. Penso che abbia dimostrato la grande occasione persa da Higuain nel non essere riuscito ad entrare nei meccanismi di gioco del Milan; lui ci ha messo solo pochi allenamenti e con Piatek la prospettiva della seconda parte di stagione dei rossoneri si fa molto interessante.

2 – Dal suo punto di vista, il flop di Higuain al Milan è da additare al calciatore o alla sua gestione da parte dello staff rossonero?
Non ci sono demeriti di Gattuso, lui ha sempre rincuorato e sostenuto e difeso Higuain. C’è una considerazione tecnica che bisogna ricordarsi: negli ultimi due mesi del 2018 il Milan ha subito diversi infortuni, Biglia e Bonaventura su tutti, i quali hanno privato il Pipita dei rifornimenti utili per segnare. Ovviamente, ci sono anche delle responsabilità di Higuain: poteva gestire diversamente la sua avventura milanista, ma ormai è una storia che appartiene al passato.

3 – I tanti infortuni hanno falcidiato il Milan, ma hanno permesso a uomini come Bakayoko e Paquetà di mettersi in mostra: come valuta questi due calciatori?
Bakayoko ha caratteristiche molto diverse da Biglia; il francese è un grande incontrista, ha fatto grandissimi progressi e qui si vede la mano di Gattuso, non solo dal punto di vista agonistico per il fisico che ha, ma anche dal punto di vista tattico. Paquetà di bene in meglio; quando noi di Tuttosport parlammo dell’affare chiuso con il Flamengo, si conoscevano le caratteristiche di questo calciatore, poi confermate sul campo: ha grande talento, ma è capace di mettersi al servizio della squadra.

4 – Un punto sul mercato del Milan.
Deulofeu è sfumato, il Watford si è opposto alla cessione a gennaio. Per quanto riguarda Carrasco, il problema è l’ingaggio; sono comunque convinto di una cosa: comprare tanto per comprare non è positivo e, nel caso domani non si presentasse un’opportunità di accrescimento tecnico e qualitativo, il Milan farebbe molto bene a rimanere così com’è.

5 – Con l’esplosione di Piatek, che fine farà Cutrone?
Cutrone è destinato ad essere un grande giocatore del Milan, sta dimostrando una grande maturità. Noi di Tuttosport lo abbiamo sempre tenuto in considerazione, così come Gattuso, che non è mai stato deluso dalle sue prestazioni. Ha vinto il GoldenBoy come miglior Under21 del 2018, è un patrimonio del Milan e della Nazionale. Intanto, Gazidis chiude in bellezza: ecco l’ultimo colpo del Milan > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy