ESCLUSIVA – Jacobelli: “Il Milan ha un futuro roseo, basta bufale! Donnarumma? Prenda una posizione”

ESCLUSIVA – Jacobelli: “Il Milan ha un futuro roseo, basta bufale! Donnarumma? Prenda una posizione”

In esclusiva ai nostri microfoni Xavier Jaacobelli

di Redazione Il Milanista

Di Giovanni Manco

MILANO – Xavier Jacobelli, noto giornalista ed opinionista, ha rilasciato ai nostri microfoni un’intervista in esclusiva nella quale ha analizzato l’attuale momento del Milan.

Come arriva il Milan a questo duplice impegno con Juve ed Inter, come può uscirne? “E’ sicuramente lo spartiacque della stagione perché se il Milan ne uscisse bene punterebbe prepotentemente al terzo posto. Arriva in un momento particolare perché dopo la sosta gli allenatori avranno i giocatori che rientrano a metà settimana e dovranno valutarne le condizioni, questo rende le gare indecifrabili”.

Le romane e le milanesi puntano alla Champions, quali squadre la spunteranno? “E’ un esercizio sterile perché dopo la sosta tutto può rivoluzionarsi, quindi non si può dire. La Roma ora ha un piccolo vantaggio e sembra favorita, ma avrà un doppio impegno contro il Barcellona che potrebbe toglierle energie, vedremo, è una situazione molto equilibrata. Equilibrate sono anche la lotta al titolo, quella all’Europa League e quella alla salvezza, sintomo di un campionato emozionante, avvincente ed equilibrato, contrariamente a quello che tutti dicono”.

Che idea si è fatto sulla situazione finanziaria del Milan? “La situazione è molto più chiara di quanto sembra, contrariamente alle tante bufale che si leggono in giro: il bilancio al 31 dicembre scorso dice che questa società è in piccolo ma costante miglioramento finanziario. Il futuro è rassicurante perché nella migliore delle ipotesi si andrà avanti su questa linea, altrimenti c’è il fondo Elliot a garantire per la società, tant’è che egli sarà presente il 19 e 20 aprile a Nyon davanti l’Uefa quando il Milan ridiscuterà il voluntary agreement”.

Cosa pensa delle parole di Raiola e come si concluderà questo braccio di ferro per Donnarumma? “Anche qui la situazione è chiarissima: il ragazzo ha rinnovato la scorsa estate per 6 milioni netti a stagione dunque se qualcuno lo vuole deve presentarsi con un’offerta degna e non con un piatto di lenticchie. Se qualcuno presenterà un’offerta degna bene, altrimenti resterà al Milan. Donnarumma forse dovrebbe sbilanciarsi un po’ di più ed essere chiaro con i suoi tifosi su cosa vuole fare. Nel frattempo il Milan ha fatto bene a coprirsi con l’acquisto di Reina (fatto senza violare alcuna regola) e nel caso dovesse davvero perdere Donnarumma c’è Plizzari, di cui si parla un gran bene. Sul fronte portieri il Milan è a posto”.

Calciomercato Milan, Donnarumma pronto a salutare per motivi di bilancio
Jacobelli su Donnarumma

Depay ha avuto parole al miele per il Milan, come le giudica? Lo ritiene adatto al nostro campionato? “Stiamo parlando di un buon giocatore, ma se è all’altezza del Milan deve dimostrarlo sul campo perché ha fatto vedere più ombre che luci. Ma il Milan non ha urgenza di prendere Depay, ha un’ottima squadra fatta di elementi importanti”.

Una provocazione in vista del ritorno di Bonucci allo Stadium, è definitivamente un giocatore legatosi al Milan o c’è un po’ di rimpianto per aver lasciato i bianconeri? “Assolutamente nessun rimpianto. Per come lo conosco, lui sapeva benissimo che il Milan era una grande occasione e ne ha approfittato. Ha avuto un momento di difficoltà ma lo ha avuto tutta la squadra, ora sia lui che Romagnoli sono cresciuti tanto e credo resteranno al Milan a lungo”.

Intanto la Uefa vara le nuove regole —> CONTINUA A LEGGERE 

Seguici anche su: Facebook / Instagram / Twitter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy