Diario Milan, giorno 3: Ringhio-Cutrone-Higuain, la mia anima ha urlato con voi

Diario Milan, giorno 3: Ringhio-Cutrone-Higuain, la mia anima ha urlato con voi

Caro diario… il racconto pepato della terza giornata di Serie A del Milan.

di Redazione Il Milanista

Diario Milan, giorno 3: Milan-Roma 2-1

Gattuso abbraccia Cutrone, metaforicamente avvolto da tutti i tifosi del Milan.
Gattuso abbraccia Cutrone, metaforicamente avvolto da tutti i tifosi del Milan.

Di Antonello Gioia

MILANO – Caro diario, la settimana scorsa ero in vena di polemiche, mentre oggi sono troppo esaltato per farlo. E poi, di cosa dovrei lamentarmi?
Potrei dirti che al 94esimo avevo già quasi finito di scriverti che ero deluso, amareggiato, per la seconda prestazione su due di buon livello e per il secondo vantaggio su due buttato al vento. Poi è arrivato il recupero di Bonaventura, l’assist illuminante di Higuain e la rete decisiva di Cutrone. E ho dovuto cancellare tutto. Riscrivere tutto. Ma come potrei lamentarmi?! Anzi, caro diario: spero che il Milan mi faccia sempre cancellare e riscrivere così come è successo ieri. Spero che mi faccia urlare di gioia tutto l’anno così come ho fatto ieri sera. Ti dico la verità: ha urlato anche la mia anima. È volata a Milano, in quel San Siro infuocato, abbracciando tutti i calciatori rossoneri e tutti i tifosi che di quei colori sono innamorati pazzi. Un po’ come me, un po’ come noi, caro diario. Una cosa: il Diavolo non muore mai. Siamo alla terza giornata, ma tieni già d’occhio queste parole.

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy