Ceccarini: “Il Milan si è fatto tre gol e mezzo da solo”

Ceccarini: “Il Milan si è fatto tre gol e mezzo da solo”

Le parole del giornalista a RMC Sport

di Redazione Il Milanista

Niccolò Ceccarini ha parlato a RMC Sport:Il Milan si è fatto tre gol e mezzo da solo. Alla Juve non puoi concedere tutti questi spazi su calcio da fermo. Il problema del Milan per me parte da lontano, senza un bomber in avanti che ti sblocca il risultato in queste partite è difficile. Il Milan ha giocato un buon primo tempo, ma poi non può staccare la spina e perdere in questo modo”.

GATTUSO – “Non credo che abbia caricato troppa la partita. Sapeva che la Juve è più forte del suo Milan e quindi ha cercato di puntare sulle motivazioni. I bianconeri sono molto cinici, se hanno un’occasione la sfruttano e ti puniscono. Sono più abituati a giocare certe partite”.

MERCATO ESTIVO  – “Ieri Kalinic è stato Sfortunato. Credo che la sua avventura al Milan fosse terminata anche prima di ieri. Il Milan si aspettava tanto da Kalinic, ma lui non è mai stato un grande bomber. È uno da 12-13 gol a campionato. André Silva è stato un investimento in prospettiva, mentre Kalinic doveva essere la garanzia. Cutrone doveva andare al Crotone e invece alla fine è stato il migliore tra i centravanti del Milan. I rossoneri hanno cercato grandi attaccanti per tutta l’estate, ma alla fine si sono ritrovati Kalinic. Mercato estivo in attacco? Bisogna vedere quali valutazioni farà il Milan. L’idea iniziale era prendere un grande esterno come Depay, ma il problema del centravanti non è da sottovalutare e quindi un bomber potrebbe diventare una priorità”.

DONNARUMMA“Sono preoccupato per lui, le tante pressioni si stanno facendo sentire. Ha perso certezze dall’estate scorsa in poi. Gigio ha un grande potenziale, la scorsa stagione aveva fatto vedere grandi cose. Ci sono due possibilità: aspettare ancora un anno e poi decidere insieme alla società oppure andare via questa estate. Credo che dipenderà da tante cose. La possibilità di andare via c’è, ma il Milan deve portare a casa almeno 60 milioni, altrimenti la cessione non avrebbe senso. E’ normale che i tifosi si aspettino tanto da lui visto il suo ingaggio, ma credo che lui stia pagando tutte queste responsabilità. Quello che è successo la scorsa estate è stato un uragano per Gigio”.

Ma intanto, ecco i super colpi nella mente di Mirabelli: CONTINUA A LEGGERE

Seguici anche su: Facebook / Instagram / Twitter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy