Nazionale sbiadita, l’Italia non si sblocca più

Nazionale sbiadita, l’Italia non si sblocca più

L’Italia non sa più vincere; ieri, con l’Ucraina, è arrivata una nuova delusione

di Redazione Il Milanista

MILANO – Quello della Nazionale, ormai, è un azzurro sbiadito, tanto che gli uomini allenati da Mancini non riescono a vincere neppure in amichevole contro la modesta Ucraina, in casa. Nonostante la prova non sia stata negativa, è arrivato soltanto un gol, firmato Bernardeschi (con enorme complicità del portiere avversario), pareggiato appena sette minuti più tardi. Soprattutto ad inizio partita la voglia messa in campo dai giocatori azzurri era evidente, ma a mancare sono talento ed esperienza internazionale (eccezion fatta per alcuni “senatori”). Tanti giovani, la maggior parte dei quali non gioca in grandi squadre (o non gioca proprio) e, alcuni, anche sopravvalutati.

NATIONS LEAGUE – Fa bene Mancini a lamentarsi, sottolineando che gli italiani non hanno spazio nei rispettivi club e, questa mancanza di fiducia, si tramuta in incapacità di reggere la pressione della maglia azzurra e mancanza di abitudine a giocare partite importanti. Difficile, dunque, esprimersi al meglio in Nazionale se prima se prima i calciatori non si “fanno le ossa” nelle rispettive squadre. Il CT, dal canto suo, non ha pienamente convinto con l’esperimento di Insigne falso nove, senza schierare una vera prima punta di riferimento al centro dell’attacco. Un’Italia che non sa più vincere e che, domenica sera, affronterà la Polonia (squadra più attrezzata dell’Ucraina) in Nations League, con lo spettro retrocessione che prende sempre più forma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy