Xabi Alonso: “Ancelotti mi diceva sempre che gli avevo rubato una coppa”

Xabi Alonso: “Ancelotti mi diceva sempre che gli avevo rubato una coppa”

Il centrocampista ex Liverpool racconta un siparietto con il suo allenatore al Bayern e nemico a Istanbul e Atene

MILANO – Questa sarà l’ultima stagione tra i professionisti per Xabi Alonso. A rivelarlo è stato lo stesso centrocampista spagnolo pochi giorni fa. Alonso ha avuto una carriera ricca di trionfi, vestendo maglie prestigiose come quella del Real e quella del Bayern. Ma se è arrivato fino a qui, il merito è soprattutto del Liverpool, la squadra che per prima ha creduto in lui e che lo ha cresciuto come un figlio. Alonso ha vinto anche una Champions con la maglia dei Reds, quella della notte di Istanbul. In un’intervista al sito Liverpool Echo, lo spagnolo ha raccontato: “Abbiamo fatto una delle imprese più difficili della storia del calcio. E’ stato il miracolo di Istanbul. Ci dissero che ci stavano un milione di persone per le strade di Liverpool a festeggiare. Eravamo tutti pazzi di gioia: pensare che il Liverpool era di nuovo sul tetto d’Europa era incredibile. Due anni dopo non abbiamo avuto la stessa fortuna.” A Monaco Alonso ha ritrovato in panchina Ancelotti, suo avversario nelle due notti di Champions: “Ho parlato tante volte di questo con Carlo. Lui dice sempre: ‘Xabi, tu hai una coppa che mi appartiene!’ E io gli rispondo: ‘Dai, ve l’abbiamo restituita due anni più tardi, tranquillo!'” E intanto il Milan lavora per il prossimo mercato – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy