Tassotti: “Bisogna cavalcare l’onda e riportare la gente allo stadio”

Tassotti: “Bisogna cavalcare l’onda e riportare la gente allo stadio”

L’ex rossonero: “Tutte le partite di A sono difficili. Il Chievo sta facendo molto bene e il loro è un campo complicato”

MILANO – Mauro Tassotti, ex allenatore in seconda del Milan, ha parlato a Milan Tv: “Primavera? Con la Primavera è sempre difficile a inizio stagione. Ci sono ragazzi che passano categoria e ci vuole tempo. È presto per valutare Stefano. Ci vorranno 1/2 mesi”.

Con l’Ucraina? Siamo contenti, abbiamo fatto 3 partite di qualificazione. I risultati sono discreti e ci è mancato un pizzico di fortuna. Siamo contenti dell’esperienza e sono contento di essere tornato ad allenare anche se così lontano e non tutti i giorni essendo una Nazionale. Abbiamo un obiettivo importante e non sarà facile. Il nostro è il girone più equilibrato e solo la Croazia è più forte. Vediamo se riusciamo a centrare il secondo posto”.

Montolivo? Lui è un giocatore importante anche se spesso è criticato. Purtroppo ha avuto l’infortunio. Ha dato tanto alla Nazionale. Ha perso due stagioni ed è già successo. Mi auguro di vederlo presto in campo. È un giocatore importante per il Milan e per la Nazionale”.

Locatelli? L’ho visto lo scorso anno nella fase finale del campionato Primavera. Non bisogna dimenticare che ha 18 anni. Fare il titolar enon è semplice. Ha qualità importanti ed è serio. È una bella cosa per tutto il Milan che ci siano ragazzi come lui, come Calabria. Ci sono molti ragazzi che fanno i titolari”.

Il Chievo? Tutte le partite di A sono difficili. Il Chievo sta facendo molto bene. Il loro è un campo complicato. Il Milan sta facendo molto bene sul piano dei risultati, non ancora sul gioco. Ci si augura che quando giocherà meglio farà ancora più risultati. Era importante vincere e fare bene. Poi gli obiettivi possono cambiare durante la stagione”.

Porta imbattuta? Appena hanno iniziato a parlare che non prendevano gol ne hanno presi 3.  A volte è un caso, altre volte se non ti tirano in porta non lo è. Bisogna cavalcare l’onda e riportare la gente allo stadio. Quest’anno ci stanno riuscendo”. Intanto Boban finisce nei guai…

LEGGI ANCHE IL FUTURO STADIO

LEGGI ANCHE SCELTO IL NUOVO CAPITANO

LEGGI ANCHE CRESPO SULLA SCELTA DI MALDINI

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE ROSSONERE

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy