Suso: “Galliani mi chiamò per venire al Milan, gli risposi ‘Sicuro!'”

Suso: “Galliani mi chiamò per venire al Milan, gli risposi ‘Sicuro!'”

Ecco il racconto della stella spagnola a SportWeek

MILANO – L’esterno spagnolo del Milan Suso, intervistato da SportWeek, ha raccontato delle sue esperienze prima di vestire rossonero e di un aneddoto con Adriano Galliani: “Scelsi il Liverpool perché per me la Premier era il massimo. E il Liverpool era allenato da uno spagnolo, Rafa Benitez: una garanzia. Lui andò via uno o due mesi dopo il mio arrivo e fu sostituito da Roy Hodgson. Per me non cambiò granché, ero ancora troppo giovane per avanzare pretese. Nel 2012 diventa allenatore Brendan Rodgers. Faccio il ritiro estivo con la squadra negli Stati Uniti, al ritorno mi dice: “Resti con noi e ti giochi il posto”. Esordisco alla quinta di campionato col Manchester United. Entro all’inizio del secondo tempo, perdiamo 1-2 ma dopo aver giocato in 10 quasi tutta la gara. A fine stagione avevo messo insieme 14 presenze.”

L’Almeria e poi quella chiamata – “Nella stagione successiva in attacco siamo in 6-7 ed è sempre il più giovane a restare fuori. Dico al club: ho 19 anni, non posso stare a guardare gli altri. Torno in Spagna, in prestito all’Almeria, e faccio bene: 33 partite, 26 da titolare. Il Liverpool mi richiama ma devo operarmi subito all’adduttore. Resto fuori 3 mesi e quando rientro gli spazi per me sono chiusi. A gennaio Galliani mi dice: vuoi venire subito al Milan? Rispondo: “Sicuro. Qui non c’è più niente per me.” Intanto è fatta….

SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE SUL MILAN

LEGGI ANCHE IL MILAN SI RAFFORZA

LE PROBABILI FORMAZIONI

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy