Sarri: “Il Milan ci darà dei problemi. Non firmo per il secondo posto”

Sarri: “Il Milan ci darà dei problemi. Non firmo per il secondo posto”

Il tecnico del Napoli: “Milan? Sarà un banco di prova importante per entrambi, loro hanno fatto passi in avanti da mesi. Hanno ricompattato ambiente, per noi sarà difficilissima”

MILANO – Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, ha parlato in conferenza stampa prima della gara contro il Milan: “L’incontro con Maradona? Io non mi emoziono mai, ma ero commosso. Maradona rappresenta il calcio e per Napoli rappresenta tutto. E’ chiaro che sia l’idolo della città. Mi ha fatto vivere grandi sensazioni e spero che le abbia trasmesse anche ai giocatori. Un personaggio di questo tipo non può che darci una grande carica”.

Le parole di Ancelotti? Non mi sento un’icona, non è la prima volta che spende belle parole su di me e questo mi fa piacere perchè è uno dei migliori allenatori del mondo. Forse si riferisce ad un modo di giocare che in Italia non era usuale e oggi si vede con tre-quattro squadre”.

Difesa? C’è stata per tutta la settimana, abbiamo preparato la gara con i difensori della Primavera. E’ una problematica seria. Albiol ha sempre qualche linea di febbre, speriamo di recuperarlo, Tonelli s’è allenato in gruppo nonostante ancora un po’ di dolore. Maksimovic abbastanza bene già da ieri, vediamo domattina”.

 “Milan? Sarà un banco di prova importante per entrambi, loro hanno fatto passi in avanti da mesi. Hanno ricompattato ambiente, per noi sarà difficilissima. È un campionato strano dove non bisogna sbagliare nulla per restare tra le prime e vincere negli scontri diretti per essere in alto. Dobbiamo valutare se mentalmente abbiamo fatto passi in avanti. Più sciabola o fioretto? Ci sono momenti per quello e quello, il Milan ci creerà problemi, ma ci saranno altre occasioni. Dovremmo interpretarla bene”.

“Campionato? Non firmerei per il secondo posto. Se avessi firmato dieci anni fa, avrei firmato per la Serie C ed avrei fatto una ca…ta. La Juventus, però, è di un’altra categoria, lo dicono i fatturati”.

“Pavoletti? Pavoletti sta bene. Non ha ancora la condizione dei compagni, dopo la riabilitazione al ginocchio e gli alleamenti a parte. Per trovare condizione dovrebbe giocare, quindi sono cose un pò in contrasto tra loro, ma sta migliorando”.

Maksimovic? Non è automatico cambiare il modo di pensare, in allenamento, da 12 anni pensa in un certo modo, basta vedere il rendimento di Chiriches quest’anno in confronto all’anno scorso. E’ un percorso lungo, viene anche da 3-4 anni di difesa a tre, per noi è un percorso anche normale, ce lo aspettavamo. Ha le qualità per diventare veramente importante, deve avere pazienza”.

“Coppa d’Africa? E’ l’unica manifestazione che si gioca durante i campionati, è una cosa assurda. Se io fossi un presidente sarei disposto a qualsiasi battaglia legale per farli smettere. diversamente la problematica in settimana”.

Giovani? Sono ragazzi che daranno il meglio tra qualche anno, ma se li metto 2-3 per volte non ci fanno mancare niente”.

“Allan? Sta facendo meglio dellos corso anno, ma Zielinski è destinato ad una grandissima carriera, ha talento e fisico e quindi la concorrenza aumenta. Giocando di meno il brasiliano ha un rendimento migliore della scorsa stagione”. Intanto può partire un attaccante….

SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI MILAN

LEGGI ANCHE LE ULTIME SU DEULOFEU

LEGGI ANCHE MILAN SU GABBIADINI

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy