Ricchiuti: “Miha è diretto, Montella non le manda a dire”

Ricchiuti: “Miha è diretto, Montella non le manda a dire”

L’ex Catania: “Montella? Devo ringraziarlo: una volta abbiamo litigato, ho sbagliato ma ha continuato a trattarmi come prima”

MILANO – L’ex del Catania Adrian Ricchiuti ha parlato alla Gazzetta dello Sport del confronto tra Mihajlovic e Montella: “Mihajlovic è molto diretto, dice lo cose come stanno e con lui gioca chi corre di più in allenamento. Non si sbaglia, devi pedalare. Montella fa allenamenti più corti, molto intensi, e tiene tutti sulla corda. Al venerdì si capiscono 8 titolari su 11, mentre con Sinisa la formazione quasi sempre si sa. In partita Sinisa grida di più. Ricordo il 2-2 col Milan a San Siro, nel 2010: vincevamo 2-0, in spogliatoio ci voleva uccidete. Però anche Montella non le manda a dire, l’ho visto andare faccia a faccia con giocatori importanti. Io invece devo ringraziarlo: una volta abbiamo litigato, ho sbagliato ma ha continuato a trattarmi come prima. Al momento giusto, si può scherzare con entrambi. Mihajlovic se si arrabbiava calciava i palloni fuori dal centro sportivo, ma a fine allenamento faceva gara di punizioni con Mascara e Llama. Io no, il mister era un fenomeno e anche Marcolin, il suo vice, calciava bene: non volevo fare figure. Montella, invece, una volta trovò delle foto in cui io e Barrientos avevamo delle parrucche in testa. Pensavo ci infamasse, si è messo a ridere..”. Intanto il Milan punta Insigne...

SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE SUL MILAN

LEGGI ANCHE SOSA DICE NO AL FENERBAHCE

LEGGI ANCHE NIANG VA ALL’ARSENAL

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy