Presidente fondazione Italia-Cina: “L’acquisto del Milan rafforza la presenza cinese in Italia”

Presidente fondazione Italia-Cina: “L’acquisto del Milan rafforza la presenza cinese in Italia”

Romiti: “In questo senso il calcio non è altro che uno strumento nuovo, fortemente spinto dal governo di Pechino, per incrementare questi scambi”

MILANO – Il presidente della fondazione Italia-Cina Cesare Romiti ha parlato al Corriere dello Sport: “La chiusura dell’affare Milan è attesa per dicembre e fino ad allora la proprietà resterà italiana. Certo è che l’acquisizione di due squadre che sono patrimoni storici ma anche simboli di Milano e del nostro Paese non fa che rafforzare ulteriormente la presenza cinese in Italia. Una presenza che si fa particolarmente sentire in settori come la finanza, l’immobiliare, la moda, il design e l’innovazione in una regione – la Lombardia – che attrae oggi il 42% degli investimenti cinesi nella penisola e conta il 29% dei dipendenti delle imprese cinesi in Italia. In questo senso il calcio non è altro che uno strumento nuovo, fortemente spinto dal governo di Pechino, per incrementare questi scambi. Le previsioni ci dicono che San Siro potrà essere un campo fertile dove “coltivare” gli scambi commerciali tra i nostri due Paesi. Il mio pronostico? Sono abbastanza convinto che sarà il Milan a vincere”.  Intanto Suso fa una promessa per il derby…

LEGGI ANCHE ABBIATI: “AL MILAN NON PROFESSIONISTI”

LEGGI ANCHE LE NOVITA SUL CLOSING

LEGGI ANCHE IPOTESI TORO PER GALLIANI

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy