Pasalic: “Al Milan sto bene”

Pasalic: “Al Milan sto bene”

Mario Pasalic è stato intervistato da “Il Giorno”

MILANO – Il centrocampista croato Mario Pasalic ha rilasciato delle dichiarazioni sul quotidiano Il Giorno. Il centrocampista croato è arrivato in punta di piedi a Milano e con un infortunio alla schiena che lo teneva fermo da inizio 2016.

Di proprietà del Chelsea, Pasalic fa parte della generazione dei talenti croati nati nel 1995 come Marko Pjaca e Marko Rog, loro però facevano parte della spedizione croata per l’Europeo francese. L’ex Monaco aveva sempre esaltato molto bene le sue caratteristiche nell’inserimento, infatti nell’ultima stagione in Francia segnò 7 gol in 29 presenze. Il tecnico Jardim come Montella ne hanno esaltato le doti fisiche e di inserimento, facendolo giocare mezzala.

La stagione –  “Il rigore in Supercoppa? Sono state grandi emozioni. Ho solo preso la mira e il resto è storia. La vittoria col Bologna? Abbiamo atto un miracolo, in nove uomini. Eravamo stremati. Ma è stata una vittoria fondamentale, basta guardare la classifica per capire quanto eravamo in un momento poco fortunato e ci siamo sbloccati.”

Poi approfondisce il calo nei risultati :”Il calo? Siamo un gruppo giovane e abbiamo commesso qualche errore. Abbiamo sbagliato qualche partita, soprattutto con le piccole. Forse ha pesato un po? la pressione di dover fare risultato a tutti i costi e in qualche momento è mancata un po? di concentrazione?”

Sul Futuro – “Le carezze del mister fanno piacere. Montella è un allenatore che sa parlare ai giocatori e ha un grande futuro davanti. Io al Milan sto bene ma non so cosa riserverà il futuro. AI Chelsea ci sono grandi giocatori e giocare diventa difficile”. Il croato lascia intendere che la sua volontà è quella di giocare il più possibile.”

Quest’anno il Milan si è spesso schierato con un 4-3-3 con i principi di Montella sempre ben chiari nella costruzione del gioco, usufruendo la superiorità generata dai 5 giocatori sempre coinvolti nell’impostazione. Nel Chelsea di Antonio Conte, neo campione d’Inghilterra, si gioca con un 3-4-2-1, con gli interni di centrocampo che sono Matic e Kantè, eletto miglior giocatore dell’anno in Premier.

pasalic milan
pasalic milan

I sogni –  Il mio sogno? Uno l’ho già realizzato. Ho giocato, segnato e vinto un Derby con il mio Hajduk contro la Dinamo. Poi vorrei vincere una Champions,un Europeo o un Mondiale”. Non ha ancora vinto un Derby della Madonnina, ma entrambi sono stati emozionanti. Giocare con più continuità può garantirgli un posto in Nazionale, nella difficile concorrenza nel centrocampo croato, con campioni e giovani interessante.

pasalic in azione con l'hajduk
pasalic in azione con l’hajduk

Sul finale di stagione – “Iniziamo a vincere, poi faremo i calcoli. Contro Bologna e Cagliari sono due finali e così dovremo affrontarle. Tornare in Europa era il nostro obiettivo dichiarato, era troppo importante dopo 4 anni di nulla”. Pasalic sa l’importanza capitale delle prossime due partite. Non vuole buttare via tutto il lavoro fatto sul campo.   INTANTO HA PARLATO MONTELLA..

 

Ilmilanista.it

4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy