Nassi: “Il Milan ha capito che non servono grossi investimenti per arrivare secondi”

Nassi: “Il Milan ha capito che non servono grossi investimenti per arrivare secondi”

L’ex dirigente sportivo Claudio Nassi ha commentato il campionato del Milan

MILANO – Claudio Nassi, ex dirigente sportivo della Fiorentina, ha parlato di Milan in un lungo post sul suo blog (Claudionassi.com). Nassi ha parlato dell’ottimo campionato rossonero come “una piacevole sorpresa”, soffermandosi poi sul rapporto investimenti/posizione in classifica, che al momento sorride al Milan. Queste le parole di Nassi: “E che dire del Milan? Una piacevole sorpresa. D’accordo, nel recente passato non aveva fatto bene e, probabilmente, si accorge ora che, spendendo una cifra irrisoria in tempi di mercato e con esborsi nettamente inferiori a Juventus, Inter e Roma, si può raggiungere il secondo posto con una squadra dall’età media più bassa del torneo, molti italiani e un domani, grazie a Donnarumma, Locatelli, Calabria, Niang, Suso, De Sciglio, Romagnoli e Bonaventura, che forse nessuno ha.Tanti numeri diversi dai soliti dovrebbero far pensare, si potrebbe capire che non basta spendere a piene mani per essere competitivi e si dovrebbe guardare con attenzione nel proprio giardino prima di avventurarsi al di là delle Alpi. Se poi qualcuno ricorda che Atalanta e Torino non vinceranno mai, il discorso va oltre il fatto tecnico. Percassi e Cairo dovrebbero spendersi anche in altre direzioni. Il primo non so se lo farà, il secondo, invece, ha intrapreso la strada giusta. Oggi è l’azionista di maggioranza di RCS, ovvero del Corriere della Sera e della Gazzetta dello Sport. Che cosa significa? Chiedete al Chievo e a Maran. Vi daranno subito risposta.”

IlMilanista.it

LEGGI LE PAROLE DI MONTELLA IN CONFERENZA

LEGGI ANCHE IL MILAN SU DUE UOMINI DELLA LAZIO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy