Mondonico: “Contro l’Atalanta un buon Milan. Gagliardini? Giovane di grandi prospettive”

Mondonico: “Contro l’Atalanta un buon Milan. Gagliardini? Giovane di grandi prospettive”

L’ex allenatore dei bergamaschi dice la sua sul match di sabato scorso e sul giovane neroazzurro.

MILANO – Intervistato da MilanNews, Emiliano Mondonico ha fatto una panoramica sulla partita tra Milan ed Atalanta e ha dato un suo giudizio sul giovane Gagliardini, che interessa ai rossoneri: “Ha trovato una squadra ostica che sa quando deve chiudersi e quando ripartire. E’ una squadra che fa consistenza nella propria metà campo e il Milan non ha avuto quella libertà di movimenti che altre squadre gli avevano concesso. Il Milan ha fatto la sua bella partita contro una squadra che anche lei ha i suoi bei giovani. Credo si siano incontrate due squadre sulla cresta dell’onda in questo momento in Serie A e hanno fatto bene entrambe. Ho visto l’ingresso nel finale di Niang e Bacca, che dovrebbero dare qualcosa in più, sempre che siano all’altezza della situazione. Gagliardini? E’ un giovane con tantissime qualità, però giovani e che quindi bisogna saper amministrare. La qualità è superiore alla media, però bisogna stare vicini a questi giovani evitando che si montino la testa. Evitare che questa nuvola mediatica che c’è attorno a loro gli si ritorca contro. Stamattina mi è piaciuto leggere che Sturaro e Rugani della Juventus siano quelli che fanno meno interviste. Perchè il giovane non deve mai dimenticare di essere solo all’inizio della sua avventura. Guai se tratta questa situazione come una normalità e come se fosse arrivato chissà dove. E’ un giovane con buone prospettive, un giovane che viene messo in mezzo al centrocampo a far girare la squadra deve avere enormi qualità e caratteristiche, come Locatelli. Penso sia un ruolo dove gli anziani spesso e volentieri la fanno da padrone.” Intanto Galliani rimpiange Tevez.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy