Maldini: “Donnarumma? Uno così nasce ogni 20 anni. Come mai non sono al Milan? Non lo so”

Maldini: “Donnarumma? Uno così nasce ogni 20 anni. Come mai non sono al Milan? Non lo so”

Le dichiarazioni di Paolo Maldini a RMC.

Paolo Maldini è intervenuto radiofonicamente alla trasmissione “Team Duga” su RMC.

NIENTE RITORNO  – “Come mai non sono al Milan? Non lo so: sono stato vicino al ritorno, sia con Berlusconi, sia con i cinesi. Ho parlato con la nuova proprietà ma avevo troppo dubbi sul progetto e sul ruolo proposto. Per tornare a livello di 15 anni fa serviranno investimenti enormi. Con i cinesi non c’è stata la scintilla. Peccato ma meglio così, la mia storia col Milan è quella della mia famiglia. Mio padre ha giocato col Milan, i miei figli ci giocano e sarà sempre bello con il Milan, anche se non ci lavorerò”.

PSG – “Andare al PSG ? Ho parlato più volte con Nasser, ma non si è fatto niente. Vediamo, io sono pronto ad ascoltare: basta che non sia un club italiano. È normale sia così per la mia storia col Milan”.

DONNARUMMA  – “Uno così nasce ogni 20 anni, di lui se ne parla da quando ha 12 anni: è un talento puro. Mi piace anche Belotti, ha un comportamento molto positivo”.

GOURCUFF – “Non è andato bene per niente, ha iniziato bene ma non si è integrato bene. Ha avuto grandi difficoltà e non si è adattato alla nostra maniera di lavorare e vivere, senza imparare la nostra lingua. Succede che ogni tanto un giocatore che arriva da altri paesi non riesca a integrarsi con la mentalità di un grande club come il Milan”.

RIMPIANTI –  “Potevo firmare col Chelsea ed il Real, ma volevo sempre vincere col Milan, anche dopo le sconfitte. Ho vinto tanto ma anche perso tanto, sopratutto in Nazionale, e ho sempre visto il Real come squadra che si avvicinasse di più al Milan: se avessi voluto cambiare squadra un giorno avrei pensato solo al Real Madrid”.

E intanto ecco la strategia del Milan per trattenere Donnarumma…

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy