L’ex Constant: “Berlusconi ha fatto tanto per il Milan, se dovesse lasciare mancherebbe molto”

L’ex Constant: “Berlusconi ha fatto tanto per il Milan, se dovesse lasciare mancherebbe molto”

Il centrocampista, che sta ripartendo dalla Svizzera, ha parlato anche del club rossonero

MILANO – L’ex rossonero Kevin Constant, pronto per una nuova avventura al Sion, ha rilasciato un’intervista a TMW parlando, tra le altre cose, anche di Milan. Ecco le sue parole dopo il passaggio al club svizzero: “Era da un po’ che non giocavo, qui ho trovato un grande ambiente… sono tornato a giocare.”

Rifiuto alla Ternana a gennaio? Si. Tutto vero. Ma ho rifiutato anche altre squadre, in serie A.”

Il calcio in Svizzera? Tutto diverso, davvero. Il campionato italiano rimane uno dei migliori al mondo, la Svizzera non è uguale. Qui c’è meno tattica.”

Il presidente Constantin? È molto vicino a noi e all’allenatore. Ogni giorno viene a vederci. Più o meno si, ha lo stesso stile dei presidenti italiani”

Il Milan e il closing? Una situazione che dura da un po’. Berlusconi ha fatto tantissimo per il calcio, per il Milan. Se dovesse andare via mancherebbe davvero tanto. Ha fatto grandi cose.”

Crisi Destro a Bologna? Uno come lui deve fare gol. Punta alla Nazionale ed è normale che debba segnare. Deve fare di più.”

Il Chievo? Lo seguo sempre. Il Chievo è stata una squadra importante per me. Anche se Maran dovesse andare via, il Presidente saprebbe trovare le persone giuste da cui ripartire.”

Ritorno in Italia in futuro? Perché no? Ho scelto la Svizzera per trovare spazio e rimettermi in forma. Il bagaglio tecnico ce l’ho, avevo solo bisogno di ritornare a giocare. Lavoro per migliorare. E magari per tornare in Italia.”

Intanto Montella torna a lamentarsi dell’arbitraggio di Juve-Milan…

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy