Lazio-Milan, Pippo Inzaghi non sa chi tifare: “Da un lato Simone, dall’altro la mia storia”

Lazio-Milan, Pippo Inzaghi non sa chi tifare: “Da un lato Simone, dall’altro la mia storia”

L’ex rossonero a Milano ci ha fatto la storia, ma ora suo fratello allena il club biancoceleste: una partita ricca di emozioni quella di domenica all’Olimpico

MILANO – Una sfida particolarmente senentita in casa Inzaghi quella fra Lazio e Milan, specie per Pippo: da una parte suo fratello Simone, dall’altra il club con il quale ha forti ricordi nella sua carriera calcistica.

inzaghi300milan

E così Pippo, con il cuore a metà, si è concesso ai microfoni del Quotidiano Nazionale per parlare della sfida di domani all’Olimpico: “Sono due squadre a cui voglio particolarmente bene: la Lazio perché è allenata da mio fratello Simone, il Milan perché è la mia storia, un club che mi ha dato tantissimo. Spero di assistere a una bellissima partita e che a vincere sia il migliore. Cosa invidio a mio fratello? Simone è diventato uno dei migliori tecnici in Italia, è un professionista molto bravo e con una grande preparazione, ma non gli invidio nulla. Siamo accomunati dalla stessa forte passione che mettiamo nel nostro lavoro. Tra di noi c’ è grande confronto: io gli chiedo consigli, lui fa lo stesso con me”.

SUL MILAN “Francamente non guardo più al passato. La mia testa è concentrata soltanto sul Venezia. Tutto il resto non conta. Il Milan di oggi? Fassone e Mirabelli hanno svolto un ottimo lavoro: è stata allestita una grandissima squadra. Sono convinto che i rossoneri potranno lottare per lo scudetto fino all’ ultimo. Una punta come me servirebbe? Ma no. Il Milan è molto forte anche là davanti. Hanno preso Kalinic che è un giocatore importante, lo stesso André Silva è un centravanti di livello internazionale. E poi c’ è Cutrone: quello che sta facendo è impressionante per un ragazzo del ’98”.

Seguici anche su Telegram. clicca qui e scopri come

3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy