Ibrahimovic dal ritiro condanna i fatti di Marsiglia: “Questo non è calcio”

Ibrahimovic dal ritiro condanna i fatti di Marsiglia: “Questo non è calcio”

Lo svedese ha parlato dal ritiro con la sua nazionale

MILANO – E’ tornato a parlare suamaestà Zlatan. Lo ha fatto dal ritiro con la sua nazionale. Nella lunga intervista riportata da Marca, lo svedese ha parlato del match di stasera contro la Repubblica D’Irlanda ma si è tolto anche qualche sassolino dalla scarpa… 

L’INTERVISTA – Il gigante ex Milan ha riconosciuto di essere un giocatore un pò “lento”, ma che, tuttavia: “i giocatori possono essere anche molto buoni pur essendo lenti”. Insomma nessun Ibra show, stranamente verrebbe da dire. Anzi, una ritrovata saggezza: “ la partita di domani sarà diversa rispetto altri altri esordi in tornei internazionali. Sarà una partita difficile, le possibilità di fare risultato sono al 50%. Ma le parole stanno a zero, conta il verdetto dal campo.”

IL GIRONE DI FERRO – Per quanto riguarda le rivali Italia, Belgio, oltre a l’Irlanda, ha sostenuto che “non ci sono favoriti“, ma il semplice fatto di aver raggiunto la qualificazione fa della Svezia  una buona squadra, invitando i compagni a non pensiare alle rivali ma solo a se stessi. 

SUGLI INCIDENTI – Ibra si è fortemente distaccato dagli incidenti verificatosi ieri tra i supporters radicali a Marsiglia: “Conosco molto bene la Francia. Quello che è successo ieri fuori dal campo è sempre da condannare e non dovrebbe mai accadere.”

Il Milanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy