Ibrahimovic si o no?

Ibrahimovic si o no?

Il fuoriclasse svedese ancora non al top per via dell’infortunio al ginocchio, ma può davvero essere ancora decisivo a 36 anni?

MILANO – Il direttore sportivo dei rossoneri non ha chiuso all’ipotesi di ritorni eccellenti in rossonero. Ibrahimovic è un nome che in questi giorni sta prendendo quota nei pensieri dei tifosi milanisti e in quelli della dirigenza rossonera, che deciderà dopo ferragosto l’attaccante per la stagione. Tuttosport ha chiesto a tre ex rossoneri la loro opinione riguardo il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan:

Luca Antonini – “Per come lo conosco, sono certo che non avrebbe problemi a tornare in forma in breve tempo dopo l’infortunio di aprile al ginocchio destro: è un giocatore con una professionalità unica e una predisposizione fisicamente a recuperare come pochi. Zlatan ha una personalità forte, ma credo che a 36 anni possa capire di dover mettere le esigenze della squadra davanti alle sue. Il suo ingaggio, aiuterebbe moltissimo questo nuovo Milan perché porterebbe la sua mentalità vincente, lui che ha vinto sempre, soprattutto in Italia”.

Maurizio Ganz – “Se una volta recuperato, starà bene, io non avrei alcun dubbio nel riprenderlo. Ha una fortissima voglia di tornare, ha motivazioni altissime per dimostrare di essere ancora un top player mondiale. L’incognita sta solo nel recupero, per l’età avanzata e il fisico da colosso che non aiutano. Il Milan ha acquistato Bonucci in difesa e Biglia a centrocampo, ovvero un leader per reparto: Ibra sarebbe il punto di riferimento per l’attacco, una chioccia per tutti i ragazzi che i rossoneri hanno comprato e che in questa stagione si troveranno per la prima volta a lottare per traguardi di prestigio”.

Aldo Serena – “Se una volta recuperato, starà bene, io non avrei alcun dubbio nel riprenderlo. Ha una fortissima voglia di tornare, ha motivazioni altissime per dimostrare di essere ancora un top player mondiale. L’incognita sta solo nel recupero, per l’età avanzata e il fisico da colosso che non aiutano. Il Milan ha acquistato Bonucci in difesa e Biglia a centrocampo, ovvero un leader per reparto: Ibra sarebbe il punto di riferimento per l’attacco, una chioccia per tutti i ragazzi che i rossoneri hanno comprato e che in questa stagione si troveranno per la prima volta a lottare per traguardi di prestigio”.

 

SEGUICI SU TELEGRAM: CLICCA QUI!

 

Ilmilanista.it

 

4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy