I rimpianti di Capello: “Mi chiamò il PSG ma non volli tradire la Russia.”

I rimpianti di Capello: “Mi chiamò il PSG ma non volli tradire la Russia.”

L’ex allenatore rossonero, in passato corteggiato dalla società francese, ammette il suo errore.

MILANO- Secondo quanto riportato da Onze Mondial, Fabio Capello ha rivelato ai microfoni di Canal+ l’interesse manifestato nei suoi confronti dal PSG nel 2015. All’epoca l’ex allenatore di Milan, Roma e Juve era alla guida della Russia e decise di rimanere al timone della Nazionale, tuttavia finendo per pentirsi della scelta fatta: “Allora io ero l’allenatore della Russia. Mi sembrava, come dire, un tradimento lasciare la Nazionale per andare ad allenare il Paris Saint Germain. Ma può darsi che io abbia avuto torto in questa valutazione, visto che poi fu la Russia a trattarmi male. Ho perduto una grande occasione per allenare un grandissimo club.”

SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI MILAN

MILAN, NEL MIRINO WILSHERE

PASALIC, CHE COMPLEANNO!

LEGGI ANCHE AGUERO E AUBAMEYANG PER MANCINI

IL CLOSING SEMPRE PIU’ VICINO

LEGGI ANCHE PALETTA MASSACRATO PER L’ESPULSIONE

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy