Fassone incontra Fininvest e i cinesi pagano i conti del Milan

Fassone incontra Fininvest e i cinesi pagano i conti del Milan

Il giornalista: “i cinesi si sono fatti carico dal 1° luglio del 2016 di ogni spesa sportiva del 2016-17”

MILANO – Peppe Di Stefano, giornalista di Sky Sport, ha commentato l’incontro avvenuto ieri tra Fininvest e Marco Fassone: “C’è stato ieri un importante incontro tra il gruppo Fininvest e Marco Fassone: un incontro propositivo per raccontare ancora che si rema tutti dalla stessa parte, verso un closing fissato entro il 3 marzo. La condivisione di ogni scelta con i cinesi è motivata dal fatto che, oltre ai 200 milioni di euro e di motivi versati dalla cordata, c’è anche un’altra ragione: il 5 di agosto i cinesi si sono fatti carico dal 1° luglio del 2016 di ogni spesa sportiva del 2016-17. Fininvest sta anticipando ogni tipo di spesa: il Milan costa all’incirca 8-9 milioni di euro al mese, e moltiplicato per 8 mesi, da luglio fino alla data del closing, si parla di una cifra attorno ai 70 milioni che i cinesi sborseranno al momento del closing stesso. Quindi non ci saranno solo i 320 milioni per colmare quello che è il valore del club, con 200 già versati, ma anche questi 70 milioni: ecco perchè il mercato dovrà essere a zero e perchè non ci saranno grandi operazioni di mercato, esclusi i rinnovi di De Sciglio o Donnarumma, che sembrano essere le priorità del gruppo cinese. Per questo motivo il Milan deve rimanere a quota zero, si devono fare poche operazioni in termini economici: il valore del club deve rimanere intatto fino al 3 marzo, giorno del possibile closing”. Intanto Galliani spiega il malumore per il volo…

LEGGI ANCHE LA REPLICA DI MAROTTA

LEGGI ANCHE SUSO LANCIA LA CARICA

LEGGI ANCHE MILAN SUL CHOLITO SIMEONE

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy