Donnarumma: “Contro la Juve senza timore”

Donnarumma: “Contro la Juve senza timore”

Il portiere: “Io capitano tra dieci anni. Ora ci sono Abate e Bonaventura”

MILANO – Gianluigi Donnarumma ha parlato a Milan Tv: “La vittoria l’abbiamo dedicata a Ricky. Per noi è stata una perdita importante. Gli auguro di tornare presto. Io capitano? Ho 17 anni e davanti a me ci sono Jack e Igna, magari tra 10 anni. Dopo un anno? Il Milan è la squadra in cui sognavo di giocare. E’ una grandissima emozione. Continuerò come sempre. Darò il Massimo. Sogno di vincere tanto con il Milan. Qui sono tanto contento e spero di restare a lungo. Non eravamo scarsi prima e non siamo bravi adesso. Ci teniamo a fare bene e la stiamo preparando bene”.

Posizione di classifica? Sicuramente abbiamo fatto uno scatto. Tutti sanno che possiamo dare di più. Non dobbiamo accontentarci e dobbiamo dare il massimo per la maglia”.

Montella? Ci ha dato tranquillità ed entusiasmo. Il gruppo è la nostra forza. Ci aiutiamo tra di noi e lo si vede anche in partita. Continuiamo su questa strada”.

Lavoro? Sicuramente lavoro tanto. Per arrivare a certi livelli bisogna fare sacrifici e io ho lavorato tanto per essere qui. Non si è mai arrivati per questo giorno dopo giorno cerco di migliorarmi”.

La mia giornata tipo? Faccio tanta palestra, anche quello da tanto. Il mister Magni ci tiene tanto alla prevenzione. Ringrazio anche lui perché mi fa lavorare bene. Anche i miei compagni stanno facendo bene”.

Plizzari e i giovani? Ci conosciamo perché con tutti i giovani abbiamo fatto assieme la primavera. Ringraziamo tanto i compagni che non ci hanno mia fatto sentire la differenza d’età”.

Nazionale? C’è un vivaio importante e si potrà parlare di Italmilan. Il merito è anche di Berlusconi. Ci sono giovani promettenti”.

Buffon? Lo ringrazio tanto per le parole. E’ un onore allenarsi con lui. Ti aiuta veramente tanto ed è importante. Mi da sempre consigli e io lo seguo. Lui è il mio idolo fin da bambino. Affrontarlo mi da qualcosa in più, ma io affronto ogni partita con tranquillità e voglia di vincere. La voglia è maggiore”.

La Juve? Non abbiamo timore. Loro sono grandi e lo stanno dimostrando. Bisogna essere tranquilli e concentrati. Scendendo in campo come sempre”.

Rigore su Belotti? Era importante incominciare bene. La partita è stata grande da parte di tutti. La parata è importante, ma è la vittoria del gruppo”.  Intanto la Juve è avvertita…

LEGGI ANCHE HIGUAIN AVVERTE IL MILAN

DONNARUMMA PARLA DI RINNOVO

BENATIA PREANNUNCIA IL RISULTATO

IlMilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy